Andata 16esimi Europa League: spunti di discussione

Jürgen Klopp mastica amaro dopo il pareggio del LIverpool in Germania, mentre Nuri Şahin ha più di un motivo per festeggiare e Paul Onuachu del Midtjylland è l'eroe del momento in Danimarca.

Paul Onuachu è stato l'eroe del Midtjylland nel successo contro il Manchester United
Paul Onuachu è stato l'eroe del Midtjylland nel successo contro il Manchester United ©Getty Images

Onuachu: il gigante del Midtjylland
"Il miracolo di Herning" è il titolo odierno di un quotidiano danese dopo lo straordinario successo 2-1 del Midtjylland sul Manchester United. Paul Onuachu, in particolare, è il giocatore più elogiato. Il possente attaccante, 201 cm di altezza, ha segnato il gol-partita e ha messo in difficoltà per l'intera partita la squadra di Louis van Gaal. Pur non elegante nelle movenze, il nigeriano ha dato filo da torcere a difensori navigati del calibro di Chris Smalling e Daley Blind. Il tecnico del Midtjylland, Jess Thorup, tesseva da tempo le lodi del suo attaccante 21enne e Onuachu ha dimostrato tutto il suo valore contro i Red Devils tre volte campioni d'Europa.
Nicklas Vinde

Cibo per la mente
Jürgen Klopp ha ricevuto un pretzel durante la conferenza stampa post-partita, ma l'omaggio gastronomico è una delle poche ragioni che lo hanno spinto a sorridere al suo ritorno in Germania da allenatore del Liverpool. "Non sono soddisfatto della partita - ha dichiarato dopo lo 0-0 dei Reds sul campo dell'Augsburg -. Non sono per nulla felice". In vista della sfida di ritorno, in programma tra una settimana, l'ex tecnico del Borussia Dortmund resta comunque fiducioso, anche se all'Augsburg Arena la squadra ha mostrato come spesso le accade troppi passaggi a vuoto in attacco. "Abbiamo segnato sei gol contro l'Aston Villa in campionato, forse sarebbe stato meglio conservarne qualcuno per oggi", ha dichiarato a fine gara a UEFA.com il portiere del Liverpool Simon Mignolet.
Daniel Thacker

Highlights: Borussia Dortmund - Porto 2-0
Highlights: Borussia Dortmund - Porto 2-0

Un rientro felice
A quasi un anno dalla sua ultima apparizione con il Borussia Dortmund, Nuri Şahin è tornato protagonista in occasione del successo 2-0 contro il Porto. Il nazionale turco, alle prese con persistenti problemi al ginocchio durante gli ultimi 12 mesi, ha disputato una buona prova a centrocampo, contribuendo al prezioso successo dei Gialloneri in vista della sfida di ritorno in Portogallo. "Naturalmente è stato un momento speciale per me - ha dichiarato Şahin -. Le sensazioni sul campo mi sono piaciute e abbiamo dominato dall'inizio alla fine una squadra che disputa abitualmente la Champions League. Sono davvero orgoglioso".
Matthew Howarth

Alla ricerca dell'equilibrio
Tottenham e Fiorentina sono alle prese con lo stesso dilemma dopo l'1-1 di giovedì nella sfida di andata dei sedicesimi: trovare il giusto equilibrio tra le ambizioni nei rispettivi campionati e la volontà di andare avanti il più possibile in Europa. Entrambi i club sono in buona posizione: gli Spurs sono a soli due punti dalla vetta della Premier League summit, mentre la Fiorentina è terza in Serie A. "Credo che la ricchezza della nostra rosa ci permetterà di essere competitivi su tutti i fronti", ha dichiarato Dele Alli rispondendo a chi gli chiedeva come faranno gli Spurs a sostenere al meglio i numerosissimi impegni delle settimane a venire.
Ben Gladwell

In alto