Il talento della settimana di UEFA.com: Donis Avdijaj

Lo Schalke è così convinto delle qualità del 19enne Donis Avdijaj da aver fissato una clausola di rescissione di ben 50 milioni di euro. UEFA.com cerca di scoprire perché.

Donis Avdijaj con la Germania Under 19
Donis Avdijaj con la Germania Under 19 ©Getty Images

Lo Schalke è così convinto delle qualità di Donis Avdijaj da aver fissato una clausola di rescissione di ben 50 milioni di euro. UEFA.com cerca di scoprire perché.

Nome: Donis Avdijaj
Squadra: Sturm Graz (in prestito dallo Schalke)
Esordio: 21 febbraio 2015 (3-3 contro il Wiener Neustadt)
Ruolo: attaccante/centrocampista
Nazionalità: tedesco/albanese
Data di nascita: 25 agosto 1996
Piede preferito: destro
Altezza: 172 cm

Dicono di lui…
"Donis ha le potenzialità per arrivare ai livelli di Max Meyer [20enne centrocampista dello Schalke], ma il talento da solo non basta: bisogna anche usare la testa".
Horst Heldt, direttore generale dello Schalke

"Anche se è molto giovane, ha già le sue opinioni. Nel calcio servono personalità forti. Donis ha grandi qualità ed è per questo che lo abbiamo preso. Se è in forma, le sue doti emergono ancora di più, ma in generale sono molto contento di lui".
Franco Foda, tecnico dello Sturm Graz

"Donis è cresciuto bene ed è già uno dei giocatori preferiti a Graz, ma prima di decidere aspetteremo il responso dell'osservatore Mike Büskens e del tecnico André Breitenreiter".
Heldt sull'eventuale ritorno di Avdijaj allo Schalke a gennaio

Le origini...
Ultimo prodotto di un vivaio che ha sfornato talenti come Julian Draxler, Max Meyer e Leroy Sané, Avdijaj ha segnato a raffica nelle giovanili e ha convinto la squadra di Gelsenkirchen a fissare una clausola di rescissione da 50 milioni di euro, ma un incidente d'auto, una forma altalenante e alcune dicharazioni poco accorte ne hanno compromesso le possibilità con la prima squadra. Una volta, il suo ex allenatore Jens Keller lo ha convocato per la gara di UEFA Champions League in casa del Chelsea ma ha deciso di non schierarlo.

Stile di gioco…
Avdijaj ha il baricentro basso e quindi una grande rapidità di movimenti, oltre a una buona tecnica e alla lucidità davanti alla porta. In più, sa servire assist ed eccelle nell'uno contro uno.

Un mix di…
Alcuni lo hanno paragonato all'ex nazionale tedesco Mehmet Scholl, che come lui non aveva peli sulla lingua. L'ex Bayern aveva anche un bagaglio simile di numeri per ipnotizzare gli avversari, ma rispetto ad Avdijaj era un finalizzatore meno efficace.

Il momento magico...
Dopo un periodo difficile in Germania, il prestito allo Sturm ha dato più calma al giocatore di origine albanese, che è letteralmente resuscitato con 12 gol e otto assist.

La migliore delle ipotesi…
Poiché lo Schalke è un po' a corto di attaccanti, il giocatore potrebbe farvi ritorno già nel mercato invernale. Inoltre, al Paderborn il tecnico Breitenreiter ha già dimostrato di saper gestire i talenti non convenzionali.

Lui dice…
"Il calcio è uno sport emotivo e a volte lascio trasparire le emozioni. Sono cresciuto in condizioni umili: i vestiti me li dava lo stato. Di sicuro non sono un ragazzo viziato e dico solo quello che ritengo giusto. Voglio essere onesto e mi aspetto lo stesso dagli altri. Voglio che la mia famiglia sia orgogliosa di me ed essere felice giocando a calcio. Un sorriso di mio padre sistema tutto, anche quando sto male. Lui mi ha fatto come sono e ha avuto una vita 1000 volte più difficile della mia". 

In alto