Storia della partita: Torino - Zenit

Il Torino vanta una lunga imbattibilità casalinga in Europa, ma ai Granata servirà un ampio successo per avere la meglio sullo Zenit e approdare così ai quarti di finale.

Danny e Omar El Kaddouri in azione durante la gara di andata
Danny e Omar El Kaddouri in azione durante la gara di andata ©AFP/Getty Images

Il Torino FC dovrà lasciarsi alle spalle la sconfitta dell'andata per puntare ai quarti di finale di UEFA Europa League: ai Granata servirà infatti un successo con due o più gol di scarto per superare l'FC Zenit.

Precedenti
• Le due squadre si sono affrontate per la prima volta nelle competizioni UEFA in occasione della gara di andata, quando l'espulsione di Marco Benassi al 28' ha propiziato il successo 2-0 dello Zenit con gol di Axel Witsel (38') e Domenico Criscito (53').

• Al secondo turno di Coppa UEFA 1992/93, il Torino è stato eliminato dall'FC Dinamo Moskva con un 2-1 complessivo, unico precedente contro squadre russe. Il gol della vittoria nella gara persa 2-1 in casa è stato segnato da Igor Simutenkov, attuale assistente di André-Villas Boas allo Zenit. Simutenkov ha giocato in Italia all'AC Reggiana (1994–98) e al Bologna FC (1998–99).

• In Italia lo Zenit ha collezionato V1 P1 S2; le due sconfitte sono arrivate contro Juventus (0-1) e Udinese Calcio (0-2).

Forma
• Il Torino è imbattuto in casa in Europa da dieci gare (V7 P3) e dall'ottobre 1993. Ciononostante, i pareggi ottenuti nelle ultime due gare interne di UEFA Europa League non lasciano ben sperare in vista della sfida contro lo Zenit.

• Lo Zenit ha vinto senza subire gol tutte e tre le gare giocate in UEFA Europa League dopo il trasferimento al termine della fase a gironi di UEFA Champions League.

• Contro l'Athletic Club, il Torino ha conquistato il suo primo successo nella fase a eliminazione diretta dalla Coppa UEFA 1991/92, quando ha eliminato il Real Madrid CF e ha raggiunto la finale poi persa contro l'AFC Ajax.

• Contro l'Athletic, il Torino ha conquistato il suo primo successo nella fase a eliminazione diretta dalla Coppa UEFA 1991/92, quando ha eliminato il Real Madrid CF e ha raggiunto la sfortunata finale contro l'AFC Ajax.

• Lo Zenit non supera gli ottavi di una competizione europea dal 2008, anno in cui ha vinto la Coppa UEFA battendo i Rangers FC 2-0 in finale. In quell'edizione aveva eliminato l'Olympique de Marseille agli ottavi.

Curiosità e incroci
• Criscito dello Zenit ha giocato con Cristian Molinaro alla Juvents (2007) e con Cesare Bovo (2008) ed Emiliano Moretti (2009–11) al Genoa CFC.

• Anche il difensore portoghese Luis Neto dello Zenit ha giocato in Italia all'AC Siena (2012/13) prima di trasferirsi in Russia.

• Maxi López del Torino ha segnato dieci gol nel campionato russo con l'FK Moskva nel 2007–08. In due partite contro lo Zenit non ha mai segnato e ha sempre perso.

• Insieme a Club Brugge KV e FC Dinamo Moskva, il Torino è una delle tre squadre ancora in gara dal terzo turno di qualificazione.

• Lo Zenit (2008) è una delle cinque squadre ancora in gara ad aver vinto la Coppa UEFA/UEFA Europa League insieme a SSC Napoli (1989), FC Internazionale Milano (1991, 1994, 1998), Ajax (1992) e Sevilla FC (2006, 2007, 2014).

• Kamil Glik del Torino è uno dei sei nazionali polacchi che hanno ancora la possibilità di giocare la finale di UEFA Europa League del 27 maggio a Varsavia.

• Il Torino è una delle cinque squadre italiane impegnate agli ottavi. Solo la Germania Ovest ne aveva mandate altrettante in Coppa UEFA nel 1979/80.

Allenatori
• Giampiero Ventura è approdato al Torino nel 2011 e lo ha subito riportato in Serie A. A 67 anni, partecipa per la prima volta a una competizione europea. Ex giocatore dell'UC Sampdoria, ha portato l'US Lecce dalla Serie C alla Serie A, ha conquistato un'altra promozione con il Cagliari Calcio e ha totalizzato 50 punti in Serie A con l'AS Bari nel 2009/10, superando il record del club.

• André Villas-Boas dello Zenit, entrato nello staff tecnico dell'FC Porto dopo un colloquio con Sir Bobby Robson (allenatore del club ai tempi), è stato assistente di José Mourinho e ha guidato per una stagione l'A. Académica de Coimbra, vincendo successivamente campionato, Coppa del Portogallo e UEFA Europa League con il Porto nel 2010/11. In seguito ha allenato Chelsea FC e Tottenham Hotspur FC, approdando allo Zenit a marzo 2014.

• Villas-Boas (Porto, 2011) è uno dei tre allenatori degli ottavi ad aver vinto la UEFA Europa League con il nuovo formato insieme a Rafael Benítez (Chelsea, 2013) e Unai Emery (Siviglia, 2014).

In alto