Wolfsburg-Inter: storia della partita

Il Wolfsburg non ha subito reti nelle ultime tre gare di UEFA Europa League, ma questa volta se la vedrà contro un'Inter ancora imbattuta nella competizione.

Il Wolfsburg è l'unica squadra tedesca ancora in corsa nella competizione
Il Wolfsburg è l'unica squadra tedesca ancora in corsa nella competizione ©Getty Images

L'unica rappresentante tedesca rimasta in corsa sfida una delle cinque rappresentanti italiane negli ottavi di UEFA Europa League: il VfL Wolfsburg sfida un'FC Internazionale Milano ancora imbattuta nella competizione.

Precedenti
• E' la prima sfida tra le due squadre nelle competizioni UEFA.

• Il Wolfsburg non ha mai vinto in tre sfide contro squadre italiane (un pareggio e due sconfitte). L'unico pareggio è un 2-2 contro l'AC Milan a San Siro nella fase a gironi della Coppa UEFA 2008/09. L'unica partita in casa è una sconfitta per 2-0 contro l'AC Perugia nella finale della Coppa Intertoto UEFA 2003.

• L'Inter ha vinto una sola volta nelle sei ultime trasferte in Germania, ma si tratta di una sfida memorabile: vittoria per 3-2 in casa dell'FC Bayern München nel ritorno degli ottavi di UEFA Champions 2010/11 dopo aver perso l'andata in casa per 1-0.

Forma
• Il Wolfsburg non ha subito reti nelle ultime tre gare continentali, ma in casa in gare europee la squadra tedesca è stata imprevedibile in questa stagione (V2 P1 S1).

• Delle squadre che hanno giocato la fase a gironi, solo tre sono ancora imbattute: FC Dinamo Moskva (V7 P1), Club Brugge KV (V5 P3) e Inter (V4 P4).

• Le ultime tre trasferte europee dell'Inter sono terminate con altrettanti pareggi.

• Il Wolfsburg gioca in questa fase per la prima volta da quando ha perso contro il Fulham FC nei quarti di UEFA Europa League 2009/10.

• L'Inter è stata eliminata per i gol in trasferta dal Tottenham Hotspur FC nell'ultima apparizione agli ottavi. Nel 2012/13 una vittoria per 4-1 ai supplementari in casa non è infatti bastata per ribaltare la sconfitta per 3-0 dell'andata.

Trivia e incroci
• Zdravko Kuzmanović e Christian Träsch hanno giocato insieme con il VfB Stuttgart dal 2009 al 2011.

• Il Wolfsburg è la squadra con meno esperienza europea tra quelle arrivate agli ottavi di UEFA Europa League avendo disputato appena 58 gare. L'Inter ne ha giocate più di tutti rispetto alle altre che hanno raggiunto questa fase, 387.

• Insieme a Juventus, Liverpool FC e Sevilla FC, l'Inter fa parte del quartetto di squadre ad aver vinto il trofeo tre volte, l'ultima nel 1998. Negli ottavi ci sono altre quattro squadre ad aver sollevato il trofeo: SSC Napoli (1989), AFC Ajax (1992), Siviglia (2006, 2007, 2014) e FC Zenit (2008).

• Oskar Zawada è uno dei sei giocatori polacchi ancora in corsa che possono sperare di giocare la finale a Varsavia il 27 maggio.

• L'ala del Wolfsburg Maximilian Arnold compie 21 anni il 27 maggio, il giorno della finale.

• L'Inter è una delle cinque italiane ancora in corsa. Solo la Germania Ovest nella Coppa UEFA 1979/80 aveva portato tante squadre in questa fase.

I tecnici
• Ex centrocampista nelle serie minori e allievo di polizia, Dieter Hecking torna in Europa dopo aver guidato il TSV Alemannia Aachen, squadra di seconda divisione, nella fase a gironi della Coppa UEFA 2004/05. Più recentemente ha allenato Hannover 96 e 1. FC Nürnberg, approdando al Wolfsburg nel dicembre del 2012.

• Tornato all'Inter dopo l'esonero di Walter Mazzarri a novembre, Roberto Mancini aveva guidato la squadra dal 2004 al 2008, vincendo tre volte il campionato e due la Coppa Italia. Ex attaccante di Sampdoria e Lazio, vanta 36 presenze con la nazionale italiana. Più recentemente ha allenato il Manchester City FC – vincendo la Premier League nel 2011/12 – e il Galatasaray AŞ.

In alto