Ventura va alla carica

Per volare agli ottavi il Torino dovrà uscire con un successo dal campo dell'Athletic Bilbao, ma secondo Giampiero Ventura nulla è impossibile: "Per noi l'Europa è fondamentale quindi ce la giocheremo, anche se non sarà facile".

Giampiero Ventura ha chiesto al Toro di tentare l'impresa al San Mamés
Giampiero Ventura ha chiesto al Toro di tentare l'impresa al San Mamés ©Getty Images

Nessuna squadra italiana ha mai vinto a Bilbao, ma per il Torino FC la strada che porta agli ottavi di finale di UEFA Europa League passa necessariamente, o quasi, per un successo al San Mamés.

Violare la tana dell'Athletic Club non sarà certo impresa facile, ma Giampiero Ventura si aspetta un Toro da assalto in Spagna. E se il 2-2 casalingo dell'andata non offre fondamenta troppo solide su cui costruire, serviranno volontà e determinazione per spuntarla.

"Non sarà una partita facile, ma ce la giocheremo - ha dichiarato Ventura durante la conferenza stampa della vigilia -. Arriviamo a questa sfida senza tensioni e con grande serenità. Da parte mia, sono curioso di verificare personalità e mentalità della mia squadra. Sappiamo di avere di fronte un'avversaria di ottimo livello, dovremo cercare di non commettere ingenuità".

Il Toro mancava dall'Europa da oltre 20 anni e ora che è tornato sul palcoscenico continentale farà di tutto per rimanerci il più a lungo possibile. "Per il club questo è un momento molto importante - ha aggiunto il tecnico granata -. Siamo tornati in Europa dopo tanto tempo ed essere qui per noi è fondamentale. Giocare in uno stadio storico come quello dell'Athletic è estremamente stimolante".

E come sottolineato dallo stesso Ventura, di certo al Torino gli stimoli non mancheranno: "Al sorteggio speravamo di pescare una grande squadra e ora siamo felici di avercela di fronte. Abbiamo rispetto per i nostri avversari, sono un gruppo forte e non dipendono da un solo giocatore. Vedremo quale sarà il loro atteggiamento in campo e di adatteremo di conseguenza.

La voglia di giocarsela a viso aperto, cercando l'impresa, emerge anche dalle parole di Emiliano Moretti. Il difensore conosce bene il San Mamés avendo militato nel Valencia CF in passato ed è convinto che il Toro debba giocarsi tutte le carte a disposizione. Fino alla fine.

"Dopo aver visto lo stadio, a tutti è venuta ancora più voglia di giocare - ha sottolineato Moretti -. Affronteremo la sfida con grande entusiasmo, ma anche con la consapevolezza di avere di fronte una squadra davvero forte. Ed è proprio per questo che ci siamo preparati al meglio".

Intanto il tecnico spagnolo Ernesto Valvedere si prepara anche per un eventuale campo pesante: "Sta piovendo e sembra che continuerà così. Il campo pesante può cambiare la partita: punizioni e corner diventano più importanti. Dobbiamo farci trovare pronti".

Massimo rispetto per il Torino: "E' una squadra che sa ciò che vuole. Un gruppo con un piano di gioco definito è sempre pericoloso, specialmente quando ci crede con la convinzione con cui lo fa il Torino".

In alto