Benítez soddisfatto, felicità Gabbiadini

Rafael Benítez è il ritratto della felicità dopo la vittoria del Napoli per 4-0 contro il Trabzonspor: "Non era facile, sono soddisfatto". Protagonista con un gol e un assist Gabbiadini: "Sono contento per il mio debutto in Europa"

©AFP/Getty Images

Dopo il 4-0 dell'SSC Napoli contro il Trabzonspor , Benítez si dice "soddisfatto"
• Protagonista Manolo Gabbiadini con un gol e un assist; "Sapevamo che era forte", dice il tecnico
• Gabbiadini "felice" per il debutto europeo
• Gonzalo Higuaín vede nella concentrazione una delle chiavi del match
• Il ritorno è in programma giovedì prossimo, con il sorteggio per gli ottavi di finale in programma il giorno seguente

Rafael Benítez è il ritratto della felicità. È soddisfatto il tecnico spagnolo, e non potrebbe essere diversamente dopo la vittoria per 4-0 dell'SSC Napoli allo Hüseyin Avni Aker Stadyumu di Trabzon.

Gli azzurri hanno annichilito i padroni di casa segnando tre gol in 27 minuti e controllando senza affanni il ritorno dei turchi. Gli ottavi di finale di UEFA Europa League sono a un passo. “Non era facile, abbiamo deciso di giocare sullo stesso ritmo anche dopo il 3-0. Abbiamo fatto il quarto gol, sono soddisfatto”, sorride Benítez dopo il triplice fischio finale.

La mente torna alla sconfitta di Palermo, un Napoli irriconoscibile rispetto a quello scintillante ammirato sulle sponde del Mar Nero. “A Palermo abbiamo commesso degli errori, ma sotto il profilo del gioco abbiamo fatto bene. Prima di Palermo avevamo avuto continuità con quattro vittorie di fila. Non abbiamo ancora la maturità per fare bene in tutte le partite. È una questione di esperienza e di abitudine alla vittoria. Siamo ancora in crescita”, ammette il tecnico azzurro.

La sorpresa della serata è Manolo Gabbiadini, un gol e un assist con una facilità disarmante all’esordio assoluto in Europa. “Sapevamo che fosse forte, ha sfruttato le sue qualità. È stato preso per il presente e per il futuro del Napoli”, spiega Benítez. Gabbiadini, protagonista assoluto della notte turca, quasi si schermisce: “Sono felice per il mio debutto in Europa. Sono contento per il gol, la vittoria porta nuova fiducia. Dedico la rete alla mia fidanzata, oggi è il suo compleanno”.

Al quarto centro consecutivo con la maglia azzurra, neanche lui pensava d’inserirsi così velocemente negli schemi di Benítez: “Sono entrato in punta di piedi. I compagni e il mister mi hanno aiutato, questo ha facilitato il mio inserimento”. Devastante Gabbiadini, implacabile come sempre Gonzalo Higuaín. E affamato, in campionato come in coppa: “Abbiamo affrontato la partita con la giusta mentalità, sempre concentrati per 90 minuti”. Poche parole, tanta qualità.

In alto