Grande festa per un Siviglia "da film"

"Un regista di Hollywood non avrebbe potuto scrivere un copione migliore", commenta Ivan Rakitić dopo la vittoria ai rigori nel derby contro il Betis, a cui non resta che pensare alla salvezza in campionato.

Carlos Bacca esulta dopo il gol del 2-0
Carlos Bacca esulta dopo il gol del 2-0 ©AFP/Getty Images

Ivan Rakitić, centrocampista Siviglia
È una serata da festeggiare con tutti i Sevillistas. È stata una bellissima partita: un regista di Hollywood non avrebbe potuto scrivere un copione migliore. Abbiamo avuto qualche difficoltà, ma il calcio è così e lavoriamo per questo, giorno dopo giorno. I tifosi e tutte le persone intorno a noi credevano nell'impresa; ora dobbiamo continuare così perché siamo una buona squadra. Spero che la festa nello spogliatoio non sia finita. Dopo una doccia veloce continueremo a festeggiare.

Stéphane Mbia, centrocampista Siviglia 
Oggi avevo una grande opportunità perché ho saltato la prima gara per infortunio, ma il mister mi ha dimostrato la sua fiducia. Sono contento, siamo tutti bravi ragazzi e il risultato non mi sorprende affatto.

L'atmosfera allo stadio è incredibile. Dopo l'andata, la gente continuava a parlarci di questa partita e di quanto fosse importante, quindi sono molto contento del risultato. Abbiamo un bravo allenatore e un gruppo che vuole arrivare lontano.

Juanfran, difensore Betis
È stata una stagione difficile e le cose non sono andate a nostro favore. Nel primo tempo abbiamo giocato male, ma nel secondo e ai supplementari siamo migliorati. Purtroppo non possiamo farci niente. Ora dobbiamo concentrarci sul campionato ed evitare la retrocessione, dando il massimo partita dopo partita. Il loro secondo gol è arrivato in un momento difficile. Potevamo segnare ed evitare i rigori, ma non ci siamo riusciti.

La partita di domenica contro l'Atlético è una questione di vita o di morte perché siamo in una situazione critica. I tifosi del Betis sono incredibili, ci hanno sostenuto per tutta la gara e possiamo solo ringraziarli. Sono unici e per noi è un onore indossare questa maglia.

Jorge Molina, attaccante Betis
È dura da accettare. Speravamo in un risultato migliore e siamo molto amareggiati. Forse ci siamo chiusi un po' troppo nel primo tempo, ma nel secondo e ai supplementari abbiamo aumentato il ritmo e meritavamo più. I tifosi sono stati spettacolari, come sempre del resto.

In alto