Il sito ufficiale del calcio europeo

Europa League: l'undici ideale della fase a gironi

Pubblicato: Venerdì, 13 dicembre 2013, 9.49CET
Gli inviati di UEFA.com hanno messo insieme una squadra formata dagli 11 giocatori che più hanno brillato nella fase a gironi: da un centrale difensivo in ascesa, fino a un centrocampista alle prese con una seconda giovinezza.
Europa League: l'undici ideale della fase a gironi
L'undici ideale della fase a gironi di UEFA Europa League ©Getty Images
 
Pubblicato: Venerdì, 13 dicembre 2013, 9.49CET

Europa League: l'undici ideale della fase a gironi

Gli inviati di UEFA.com hanno messo insieme una squadra formata dagli 11 giocatori che più hanno brillato nella fase a gironi: da un centrale difensivo in ascesa, fino a un centrocampista alle prese con una seconda giovinezza.

Portiere
Vladislav Stoyanov (PFC Ludogorets Razgrad)
Stoyanov ha fatto ritorno in patria nel gennaio 2013 dopo essersi messo in luce durante la sua esperienza in prestito all'FC Sheriff. Il suo ambientamento è stato rapido e ha maggio ha festeggiato il titolo bulgaro con il Ludogorets, prima di parare un rigore contro l'ŠK Slovan Bratislava nel secondo turno preliminare di UEFA Champions League. Da allora la sua ascesa è stata costante e Stoyanov ha mantenuto inviolata la propria porta in quattro delle cinque gare da lui giocate nel Gruppo B di UEFA Europa League.

Difensori
Gonzalo Rodríguez (ACF Fiorentina)
Molti considerano la Fiorentina come la squadra più spettacolare della Serie A e l'abilità del 29enne Rodríguez nell'impostare la manovra da dietro è uno dei segreti dei Viola. Esperto, ruvido nel tackle e tecnicamente dotato, il centrale argentino si è rivelato una pedina fondamentale anche in UEFA Europa League, competizione in cui è andato a bersaglio contro FC Paços de Ferreira e FC Dnipro Dnipropetrovsk.

Nick Viergever (AZ Alkmaar)
Il difensore 24enne predilige giocare in posizione centrale, ma in questa stagione ha ricoperto con successo il ruolo di terzino sinistro. Da un suo assist è nato il gol-partita sul campo del Maccabi Haifa FC e il nazionale olandese ha ricoperto il ruolo di capitano dell'AZ fino al rientro del veterano Maarten Martens.

Jordi Amat (Swansea City AFC)
Arrivato in estate dall'RCD Espanyol, il 21enne centrale ha avuto poche chance di mettersi in luce in campionato, ma la UEFA Europa League gli ha dato modo di farsi notare dal tecnico Michael Laudrup. Pilastro difensivo dello swansea per tutta la fase a gironi, Amat è stato tra i principali artefici delle fortune del club con una serie di solide prestazioni.

Jan Vertonghen (Tottenham Hotspur FC)
A suo agio sia come difensore centrale che come terzino sinistro, il nazionale belga è stato una delle colonne degli Spurs, che hanno chiuso la fase a gironi con sole due reti al passivo. Il 26enne brilla sia in fase di impostazione che di contenimento ed è l'unico difensore del Tottenham ad essere andato a bersaglio finora in Europa aprendo le marcature nel successo 2-0 in casa dell'FC Sheriff.

Centrocampisti
Bebras Natcho (FC Rubin Kazan)
Il nazionale israeliano, probabilmente il giocatore più decisivo per il Rubin negli ultimi tre anni, è una figura carismatica a centrocampo, confeziona assist a raffica ed è letale sui calci di punizione. Il 25enne ha segnato tre gol nella fase a gironi e vanta ben quattro assist all'attivo, eguagliato solo da Fabien Camus del KRC Genk. Il suo contratto è in scadenza a fine dicembre e sono numerosi i club che potrebbero cercare di accaparrarselo.

Hans Henrik Andreasen (Esbjerg fB)
Divenuto capitano dell'Esbjergt dopo aver lasciato l'Odense BK lo scorso inverno, il centrocampista 34enne è stato fra gli i principali artefici della qualificazione ottenuta dal club con due turni di anticipo. La sua esperienza, unita alla capacità di leggere al meglio le partite, lo ha reso un esempio per tutti i compagni, giovani e meno giovani.

Fabien Camus (KRC Genk)
Il 28enne nazionale tunisino è tornato al Genk in estate dopo un'esperienza in prestito all'ES Troyes AC nella natia Francia. Il rinnovato sodalizio con il club è stato fruttuoso per entrambi e Camus è attualmente in testa, seppur in coabitazione, alla classifica dei migliori assistmen della UEFA Europa League, dopo aver confezionato il primo nel successo degli spareggi contro l'FH Hafnarfjördur.

Attaccanti
Andriy Yarmolenko (FC Dynamo Kyiv)
Yarmolenko è il leader e il capocannoniere della Dynamo in Europa. Nato come centravanti, si è successivamente spostato sulla corsia di sinistra, prima di trasferirsi a destra per ordine di Oleh Blokhin. Il cambio di fascia gli ha permesso di sfruttare al meglio il suo potentissimo sinistro. Giocatore instancabile, l'attaccante 24enne ha recentemente realizzato il suo 14esimo gol con l'Ucraina ed è salito al terzo posto fra i migliori marcatori di tutti i tempi in nazionale alle spalle di Andriy Shevchenko (48) e Serhiy Rebrov (15).

Olcan Adın (Trabzonspor AŞ)
Il versatile 28enne, che può giocare su entrambe le fasce, ha contribuito alla qualificazione ai sedicesimi di fionale del Trabzonspor con cinque gol e tre assist. Le sue caratteristiche-chiave sono la velocità e i tagli al centro, oltre all'abilità sui calci di punizione. Olcan sta probabilmente vivendo il mometo più felice della carriera.

Alan (FC Salzburg)
Alan e Jonatan Soriano hanno fatto entrambi fatto faville nel reparto offensivo del Salisburgo, ma è il brasiliano che si aggiudica un posto nell'undici ideale della fase a gironi grazie soprattutto alla bellissima rovesciata nel successo 3-1 contro l'R. Standard de Liège alla Giornata 4. Soriano è attualmente indisponibile per un problema all'inguine, ma nonostante l'assenza del compagno il 24enne Alan ha continuato a segnare, certificando la sua crescita esponenziale agli ordini del tecnico Roger Schmidt.

La squadra è basata sulle opinioni degli inviati di UEFA.com e non su quelle della UEFA.

Ultimo aggiornamento: 13/12/13 12.19CET

Informazioni collegate

Profili squadre

http://it.uefa.com/uefaeuropaleague/news/newsid=2037668.html#europa+league+lundici+ideale+della+fase+gironi