Commenti al sorteggio spareggi Europa League

Un cauto ottimismo pervade le 62 squadre coinvolte nel sorteggio degli spareggi di UEFA Europa League. UEFA.com ha raccolto i commenti a caldo dei rappresentanti dei club.

Il sorteggio si è tenuto a Nyon
Il sorteggio si è tenuto a Nyon ©UEFA.com

Il difensore dell'FC Kuban Krasnodar Artem Fidler ha promesso che la squadra russa “darà battaglia” nello spareggio di UEFA Europa League contro i due volte campioni del Feyenoord, mentre il tecnico dell'ACF Fiorentina Vincenzo Montella è convinto che il Grasshopper Club Zürich sia "una delle squadre più forti che potevano capitarci”.

Il Kuban è all'esordio in Europa, e dopo avere superato gli scozzesi del Motherwell FC si prepara alla sfida impegnativo contro la formazione olandese. "Il Feyenoord è una squadra forte e blasonata, ma noi non siamo da meno – ha dichiarato Fidler -. Sarà una sfida molto interessante. Gli olandesi partono favoriti, ma anche noi abbiamo le nostre possibilità. Abbiamo una buona rosa con giocatori di qualità. Daremo battaglia e spero che riusciremo a ottenere il risultato desiderato". Il compagno di squadra David Tsoraev ritiene che non ci siano favoriti. “Le possibilità di qualificazione sono 50 e 50. Sarà un turno difficile”, ha dichiarato il centrocampista.

Ronald Koeman, al timone della squadra olandese, promette che studierà l'avversario: “Guarderemo certamente la loro prossima partita”. Il capitano del Feyenoord Stefan de Vrij non sottovaluta la matricola russa. "Hanno battuto il Motherwell senza incassare reti e hanno chiuso al quinto posto la scorsa stagione in Russia. Questo la dice lunga sulla loro qualità e sulla necessità di non sottovalutarli”.

Il tecnico della Fiorentina Montella si aspetta un confronto molto duro contro il Grasshopper. "Arrivano dai preliminari di Champions League e saranno più preparati di noi. E' uno degli avversari più forti che potevamo pescare”. Michael Skibbe, tecnico degli elvetici, è soddisfatto del sorteggio. "Ottimo! La Fiorentina è una grande squadra italiana con diversi campioni, a partire da Mario Gomez. Sarà una bella sfida”.

Il direttore generale dell'Udinese Calcio Franco Collavino è in sintonia con Montella in merito all'avversario pescato dai friulani, l'FC Slovan Liberec. "E' la formazione più forte tra quelle che potevano capitarci. Se affrontiamo la gara con lo stesso spirito del turno precedente e se siamo concentrati, possiamo andare avanti”.

Il tecnico dell'HNK Rijeka Matjaž Kek è felice dell'accoppiamento della squadra croata con i tedeschi del VfB Stuttgart, che lo scorso anno hanno raggiunto gli ottavi di finale. "E' un premio per i calciatori e per i tifosi. E' fantastico per il club giocare una partita del genere. La sfida ha un chiaro favorito, ma non sempre i favoriti finiscono con il vincere e noi faremo il massimo per regalare una sorpresa”. Il sorteggio ha emozionato il direttore sportivo dello Stoccarda Fredi Bobic, che ha trascorso la sua ultima stagione agonistica con il club croato. "Sono stato molto bene lì. E' una partita speciale per me, e non sarà semplice”.

"La Dinamo Kiev deve partecipare alla fase a giorni, è l'opinione di tutti e non ho nulla da aggiungere”, ha dichiarato l'attaccante Andriy Yarmolenko dopo il sorteggio contro l'FC Aktobe, mentre l'SC Braga non prenderà sotto gamba l'impegno contro i rumeni del CS Pandurii Lignitul Târgu Jiu. "Sono esordienti ma meritano il massimo rispetto. Vogliamo raggiungere la fase a giorni e andare il più lontano possibile”, ha dichiarato il dirigente Pedro Pereira.

L'Eintracht Frankfurt ha sollevato il trofeo nel 1980 e torna nel torneo per la prima volta dal 2006/07 con una trasferta in un territorio inesplorato contro il Qarabağ FK. "L'Azerbaigian è una novità per me – ha dichiarato il tecnico Armin Veh -. Non ci sono mai stato, e comunque è positivo che giochiamo l'andata fuori casa”. "Sono soddisfatto del sorteggio. Abbiamo buone possibilità di qualificarci per la fase a gironi”, ha aggiunto il suo presidente Heribert Bruchhagen.




In alto