UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Europa League: analisi di West Ham - Siviglia 2-0

La squadra degli Osservatori Tecnici UEFA ha analizzato la vittoria del West Ham contro i sei volte campioni del Siviglia negli ottavi di finale di UEFA Europa League.

Match analysis: il gioco del West Ham sulle fasce

Il West Ham United giovedì scorso ha regalato ai propri tifosi una serata da ricordare battendo il Siviglia 2-0 al London Stadium e qualificandosi ai quarti di finale di UEFA Europa League dove affronterà l'Olympique Lyonnais.

In questo articolo presentato da Swissquote, gli osservatori tecnici UEFA si soffermano sui fattori che hanno determinato la vittoria della squadra inglese: dall'uso delle fasce fino alla personalità da leader del capitano Declan Rice.

La cronaca di West Ham - Siviglia 2-0
Highlights: West Ham - Siviglia 2-0


I gol

1-0: Tomáš Souček (39')
Il primo gol stagionale in Europa di Souček mostra due elementi: l'abilità di Souček nel gioco aereo e la capacità di fare reparto del numero 9, Michail Antonio. Dopo un intercetto di Pablo Fornals, Antonio sale in cattedra. Prima riceve il pallone dallo spagnolo, poi la passa a Said Benrahma sulla sinistra che a sua volta gliela ripassa in area. In mezzo a tre avversari, Antonio si muove alla ricerca di un varco e si sposta a sinistra dove lascia partire un cross millimetrico per la testa di Souček che si coordina alla perfezione indirizzando il pallone sul palo opposto difeso da Yassine Bounou.

2-0: Andriy Yarmolenko (112')
Entrato all'88', l'ucraino ha un impatto decisivo dal suo ingresso in campo, difendendo, attaccando gli spazi e infine segnando il gol qualificazione. Anche in questa occasione Antonio è decisivo. Pressato da due avversari, riesce a girarsi e passare il pallone a Manuel Lanzini che, libero da marcatura, la lancia a Fornals sulla fascia opposta. Lo spagnolo si sposta il pallone sul destro e lascia partire un rasoterra potente che Bounou intercetta ma non blocca. Sulla respinta corta si avventa Yarmolenko che da due passi la deposita in rete a porta vuota.

Assetto tattico

Il 4-3-3 del West Ham
Il 4-3-3 del West Ham

West Ham
In fase di possesso, il West Ham ha giocato con un equilibrato 4-3-3. Rice (41) e Lanzini (10) sono stati fondamentali per unire i reparti e hanno impostato da dietro ricevendo il pallone davanti la difesa. Rice in particolare ha fatto da collante tra difesa e attacco ed è stato instancabile sia in fase di possesso che non.

In avanti, gli esterni Fornals (8) e Benrahma (22) si sono spesso accentrati per lasciare spazio alle incursioni dei terzini Ben Johnson (31) e Aaron Cresswell (3). Come si può vedere chiaramente nel secondo gol, Fornals ha lavorato tra le linee della mediana e fatto tanti ottimi movimenti offensivi.

In fase di non possesso, l'osservatore UEFA ha notato come Lanzini e Souček (28) abbiano supportato Antonio (9) pressando al centro, mentre Fornals (8) e Benrahma (22) si siano abbassati per controllare le potenziali avanzate dei terzini del Siviglia. Piuttosto che pressare sempre alto, il West Ham si è organizzato con uno schieramento che sembrava un 4-4-2 in fase di non possesso.

Il 4-3-3 del Siviglia
Il 4-3-3 del Siviglia

Siviglia
Il Siviglia ha iniziato con un 4-3-3 abbastanza compatto sia in fase di possesso che non. I terzini Jesús Navas (16) e Ludwig Augustinsson (3) si sono dedicati anche a spingere in avanti, con Tecatito Corona (9) e Anthony Martial (22) spostatisi al centro per lasciare spazio ai loro inserimenti. In fase di costruzione, inoltre, gli attaccanti si sono abbassati per ricevere il pallone per scambi brevi o per dare uno sbocco in più alla manovra. Quando il pressing del West Ham ha reso impossibile queste combinazioni, allora gli ospiti hanno optato per il lancio lungo su Youssef En-Nesyri (15) che o la teneva o faceva da sponda per gli inserimenti di Corona e Joan Jordán (8).

Senza palla, Corona e Martial hanno avuto il compito di fermare le avanzate dei terzini del West Ham mentre Ivan Rakitić (10) e Jordán hanno supportato En-Nesyri in fase difensiva nelle aree centrali, con Thomas Delaney (18) a fare da filtro davanti la difesa a quattro.

Le parole degli allenatori

L'allenatore del West Ham, David Moyes, festeggia con la squadra al termine della gara
L'allenatore del West Ham, David Moyes, festeggia con la squadra al termine della garaGetty Images

David Moyes, allenatore West Ham
"Ho visto che i ragazzi sono partiti subito forte e si sono impegnati al massimo senza lasciare troppo spazio agli avversari per tutta la partita. Ci sono stati momenti dove hanno giocato meglio, ma nel complesso sono stati molto bravi".

"Abbiamo parlato a lungo per due giorni di come avremmo gestito la partita, non in modo aggressivo ma a una buona velocità. Essere sotto per 1-0 ci ha fatto fare una partita all'inseguimento. Stasera non eravamo favoriti ma ci siamo messi nella condizione di avere una possibilità quindi va bene come abbiamo giocato e complimenti ai giocatori".

Julen Lopetegui, allenatore Siviglia
"Abbiamo perso contro una buona squadra, una squadra tosta della Premier League. Abbiamo cercato di giocarcela e di tenergli testa. Questo è un campo in cui è difficile giocare anche quando sei al completo. Abbiamo avuto un numero significativo di infortuni e i ragazzi ci hanno provato. Bisogna lodare il loro atteggiamento e il loro carattere in questi ultimi mesi pieni di difficoltà".