Rimonta allo Young Boys, la Roma parte bene

A Berna, contro i campioni di Svizzera, i Giallorossi vanno subito sotto, trafitti dal rigore di Nsame, ma complici gli ingressi in campo dei big rimontano e vincono 2-1 grazie ai gol di Bruno Peres e Kumbulla. Il cammino nel Gruppo A parte con 3 punti.

Il colpo di testa vincente del difensore albanese Kumbulla, che ha consentito alla Roma di battere 2-1 allo Stadion Wankdorf lo Young Boys Berna
Il colpo di testa vincente del difensore albanese Kumbulla, che ha consentito alla Roma di battere 2-1 allo Stadion Wankdorf lo Young Boys Berna Getty Images

Inizia con una faticosa vittoria in rimonta il cammino della Roma in UEFA Europa League. In casa dello Young Boys Berna, nella prima giornata del Gruppo A, la squadra di Paulo Fonseca si presenta in assetto inedito e va subito in svantaggio, ma riesce ad avere la meglio 2-1 grazie ai gol nella ripresa di Bruno Peres e del nuovo acquisto Marash Kumbulla, alla prima rete in Giallorosso.

Fonseca come detto rivoluziona la Roma in avvio, confermando soltanto due giocatori della formazione schierata domenica sera contro il Benevento: Bryan Cristante, questa sera capitano, e Pedro Rodríguez. I Giallorossi faticano a entrare in partita e dopo tredici minuti sono già sotto. Fabian Rieder va giù per il contatto proprio con Cristante e l’arbitro assegna il rigore, che il bomber Jean-Pierre Nsame trasforma malgrado Pau López riesca a intuire.

Lo stesso attaccante del Camerun avrebbe la chance per raddoppiare, la Roma nel primo tempo è tutta nello spunto di Carles Pérez che però è chiuso in angolo da Cédric Zesiger proprio al momento di calciare.

Nella ripresa Fonseca getta subito nella mischia Leonardo Spinazzola, che prende il posto di Rick Karsdorp, ammonito. Dopo un’ora di gioco il tecnico portoghese decide altri tre avvicendamenti e manda in campo Henrikh Mkhitaryan, Jordan Veretout ed Edin Džeko, che rimpiazzano Pedro, Gonzalo Villar e Borja Mayoral.

Al 69’ i Giallorossi pareggiano. Džeko veste i panni di uomo-assist e trova uno splendido servizio per Bruno Peres, che sorprende alle spalle Quentin Maceiras e supera David von Ballmoos in uscita.

I campioni di Svizzera potrebbero subito tornare avanti con Nicolas Bürgy, che di testa sugli sviluppi di un corner manca di pochissimo il bersaglio. Così sono i Giallorossi a completare la rimonta. Cross al bacio di Mkhitaryan e colpo di testa vincente dell’ex difensore del Verona Kumbulla, che mette dentro da pochi passi.

Nel finale la squadra di si riversa in attacco, ma Pau López compie un grande intervento Meschak Elia. La Roma sbanca il Wankdorf Stadium e conquista i primi, preziosi tre punti.