Džeko si sblocca, la Roma rimonta il Benevento

I Giallorossi vanno sotto, ma riescono a vincere 5-2 e festeggiano il secondo successo consecutivo: il capitano realizza i primi gol stagionali, a segno anche Pedro, Jordan Veretout e Carles Pérez.

Roma-Benevento 5-2 (Pedro Rodríguez 31’, Džeko 35’, 77’, Veretout 69’ su rig., Carles Pérez 89’; Caprari 5’, Lapadula 55’)

La Roma ottiene la seconda vittoria consecutiva in campionato e vola a quota 8 punti. Allo Stadio Olimpico, nel posticipo della quarta giornata, i Giallorossi vanno subito sotto contro la neopromossa Benevento, ma riescono a vincere 5-2 trascinati dalla doppietta del loro capitano, Edin Džeko.

La squadra di Pippo Inzaghi parte forte e dopo cinque minuti è già avanti. Un destro dal limite dell’ex Gianluca Caprari si impenna per la deviazione di Roger Ibañez e scavalca Antonio Mirante, portando avanti gli ospiti. La squadra di Paulo Fonseca reagisce e alla mezzora trova il pareggio.

Lorenzo Pellegrini scarica all’indietro per Pedro Rodríguez, che di sinistro batte Lorenzo Montipò: per l’ex Barcellona e Chelsea è il secondo gol consecutivo dopo quello all’Udinese. I Giallorossi perfezionano la rimonta grazie al primo gol in campionato di Džeko, che di piatto destro fa centro sullo scarico di Henrikh Mkhitaryan.

E’ proprio l’armeno a realizzare il tris nel recupero del primo tempo, ma il gol è annullato dal VAR per un fuorigioco di Leonardo Spinazzola a inizio azione.

Nella ripresa, però, gli ospiti pareggiano. Jordan Veretout commette fallo su Artur Ioniță e l’arbitro assegna il rigore, che Gianluca Lapadula realizza dopo l’iniziale parata di Mirante sul suo tiro.

Un altro rigore, questa volta di Veretout e concesso per fallo di Montipò su Pedro, riporta avanti i Giallorossi, che poi trovano il poker ancora con Džeko e il gol del definitivo 5-2, bellissimo, grazie al subentrato Carles Pérez. La squadra di Fonseca aggancia l’Inter al sesto posto, il Benevento di Inzaghi resta decimo.