Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

Le grandi classiche: Liverpool - Alavés

Leggi la storia della finale di Coppa UEFA del 2001 prima di gustarti la partita in versione integrale su UEFA.tv dalle 17:00 CET.

Col Liverpool sopra per 3-1 dopo la prima frazione di gioco della finale di Coppa UEFA 2001 contro l'Alavès, Michael Owen ricorda: "Per la prima volta nella mia vita alla fine del primo tempo ero entusiasta ed emozionato perché sapevo che avremmo vinto", ha raccontato a UEFA.com. "O almeno questo era quello che pensavo".

Guarda come in diretta su UEFA.tv dalle 17.00

Il contesto

I Reds di Gérard Houllier sembravano aver fatto il grosso del lavoro prima della finale con l'eliminazione eccellente del Barcellona in semifinale di Coppa UEFA. Dall'altro lato, la sorpresa Deportivo Alavés si era fatto notare con le eliminazioni di Inter e Kaiserslautern prima di approdare alla finale del Westfalenstadion. Un paio di giorni prima, il Liverpool aveva battuto l'Arsenal in rimonta in FA Cup ed era in corsa per vincere il terzo trofeo della stagione dopo essersi già aggiudicato la Coppa di Lega. Quella finale, tuttavia, non sarà una passeggiata.

I protagonisti

Ambasciatori EURO 2020: Michael Owen
Ambasciatori EURO 2020: Michael Owen

Michael Owen: il velocissimo attaccante inglese era stato il protagonista assoluto della vittoria in FA Cup della settimana precedente grazie ai due gol sul finale della sfida con l'Arsenal. La formazione di Houllier era una squadra solida piuttosto che estroversa ma aveva in Owen la sua punta di diamante.

Gary McAllister: il centrocampista scozzese era arrivato a titolo gratuito dal Coventry nel 2000, con Houllier che lo aveva definito come il suo "acquisto più entusiasmante". A 36 anni è ancora in grado di entusiasmare - e di battere punizioni micidiali.

Javi Moreno: Jordi Cruyff e Cosmin Contra sono i nomi più celebri della squadra del tecnico Mané, ma l'attaccante Javi Moreno ne è l'interprete principale. Le sue prestazioni e i suoi gol gli valgono una chiamata dall'AC Milan al termine della stagione.

Cosa è successo

L'esultanza di Javi Moreno per uno dei suoi due gol a Dortmund
L'esultanza di Javi Moreno per uno dei suoi due gol a DortmundGetty Images

Markus Babbel apre le marcature di testa su una punizione di McAllister. Al 16' il Liverpool raddoppia con Steven Gerrard su un assist perfetto di Owen. Iván Alonso accorcia le distanze al 27', ma poco prima della fine del primo tempo, McAllister sembra dare il colpo di grazia agli spagnoli trasformando il rigore del 3-1.

L'Alavés non si arrende e all'inizio della ripresa Moreno segna due gol in tre minuti pareggiando i conti. Entrato dalla panchina, Robbie Fowler segna il 4-3 al 73' ma allo scadere Jordi Cruyff segna la rete che porta la gara ai supplementari. Qui due giocatori dell'Alavés vengono espulsi per doppia ammonizione prima dello sfortunato autogol di Delfí Geli su una velenosa punizione di McAllister – il primo 'Golden Goal' in una grande finale UEFA per club.

Le reazioni

Liverpool's six European titles
Liverpool's six European titles

Dietmar Hamann, centrocampista Liverpool: "Nel primo tempo le cose non sarebbero potute andare meglio. Siamo sempre stati in vantaggio, anche di due gol. Poi siamo andati ai supplementari e abbiamo cercato un modo per vincere la partita. Credo che questa sia una delle nostre migliori qualità: noi cerchiamo sempre il modo di vincere quando le cose o le partite si complicano. Troviamo sempre il modo di uscire dai guai".

Jamie Carragher, difensore Liverpool: "Probabilmente è stato simile a quello che abbiamo fatto noi con l'AC Milan [in finale di UEFA Champions League 2005]. Il Milan sapeva di essere migliore di noi nel 2005, mentre noi sapevamo di essere migliori dell'Alavés. Il 4-4 sul finale è stato devastante. Ricordo che la mia reazione è stata quella di abbassare la testa. Eravamo distrutti dalla stanchezza".

Michael Owen, attaccante Liverpool: "In quel periodo abbiamo giocato tantissime finali. Prima della finale di Coppa UEFA abbiamo giocato quella di FA Cup; un paio di giorni dopo dovevamo battere il Charlton per qualificarci in Champions League. Quindi come potete immaginare non c'è stato il tempo di festeggiare come si doveva, ma vi assicuro che dopo quella striscia di partite importanti, dopo la sfida col Charlton, abbiamo festeggiato per bene".

Altrove nella stessa serata

Il 16 maggio 2001 si sono giocate tre partite dei Campionati Europei UEFA Under 18 - anche se fortunatamente tutte e tre erano già finite al fischio d'inizio della finale di Coppa UEFA. Israele ha battuto il Belgio 2-0 ad Ashkelon, la Repubblica Ceca ha vinto 2-0 in casa contro l'Austria mentre la Spagna si è imposta 3-1 sul Portogallo con una rete di Hèlder Postiga e con un gol della futura stella dei Reds, Fernando Torres.

Cosa è successo dopo

Il miracolo di Istanbul
Il miracolo di Istanbul

Il primo successo europeo del Liverpool dopo il 1984 è stato il preludio di una seconda epoca d'oro dei Reds. Terzo in Premier League nel 2000/01, gli inglesi si qualificano in UEFA Champions League per la prima volta con la sua nuova guida mentre Hamann e Gerrard sono tra i reduci della finale del 2001 quando salgono sul tetto d'Europa nel 2004/05.

In considerazione di una modesta tradizione europea, la stagione 2000/01 della squadra con sede a Vitoria-Gasteiz è un vero e proprio miracolo. "Dortmund ha assistito a una grande finale, e forse è stata la più piccola squadra della competizione ad averla resa grande", ha detto l'allenatore dell'Alavés, Mané. Moreno e Contra passano al Milan nel 2001, ma l'Alavés torna fugacemente in Europa nella Coppa UEFA 2002/03, perdendo contro il Beşiktaş nel secondo turno.

In alto