Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

Classiche di Europa League: Porto - Celtic 3-2

Leggi il racconto della finale di Coppa UEFA del 2003, che potrai guardare come in diretta su UEFA.tv giovedì.

Due ex campioni d'Europa si sfidano a Siviglia nella finale di Coppa UEFA del 2003. Riuscirà il neoallenatore José Mourinho a concludere la prima stagione al Porto vincendo Liga, Coppa del Portogallo e Coppa UEFA?

GUARDA LA PARTITA COME IN DIRETTA SU UEFA.tv

Contesto

Anche se il Porto ambisce a vincere la prima coppa europea dopo 16 anni, Mourinho non sente la pressione. "Mi godo ogni momento - commenta -. Sono meno sotto pressione che in qualsiasi altra partita". Il Celtic, dal canto suo, sogna il primo trofeo dopo la Coppa Campioni del 1967 e porta a Siviglia 80.000 tifosi. Dopo aver eliminato Celta Vigo, Stoccarda, Liverpool e Boavista, anche l'undici di Martin O’Neill sembra avere più di una possibilità.

I protagonisti

Un'icona della Champions League: Deco
Un'icona della Champions League: Deco

Deco: agile e brevilineo, Deco è il fulcro del centrocampo del Porto, grazie al suo controllo di palla e alle sue fantasiose geometrie. Poiché in Brasile (la sua terra di origine) non viene considerato, nel 2003 deciderà di rappresentare il Portogallo.

Henrik Larsson: veloce, astuto e incredibilmente forte nel gioco aereo nonostante un'altezza di soli 1,75 m, l'attaccante svedese rimane il miglior cannoniere di sempre in Coppa UEFA/UEFA Europa League con 40 gol, di cui nove nell'edizione 2002/03.

Derlei: l'attaccante, 27 anni, segue Mourinho dal Leiria al Porto nel 2002 e dà una svolta alla sua carriera. Prima della finale è capocannoniere in Coppa UEFA 2002/03 con 10 gol.

La cronaca

Henrik Larsson esulta dopo il gol
Henrik Larsson esulta dopo il golAFP via Getty Images

Il Porto va in vantaggio prima dell'intervallo con Derlei, che si avventa sulla ribattuta di Rab Douglas dopo un tiro di Dmitri Alenichev. Il Celtic risponde nell'intervallo con un colpo di testa di Larsson che beffa Vítor Baia sul secondo palo, ma la squadra di Mourinho si porta sul 2-1 dopo 7': il solito Deco serve un'astuta palla filtrante per Alenichev, che capitalizza la più semplice delle occasioni.

Larsson pareggia al 57' con un colpo di testa su angolo di Alan Thompson, poi la partita si raffredda e prosegue ai supplementari dopo un grosso errore di Alenichev. Il Celtic difende strenuamente anche dopo l'espulsione di Dianbobo Baldé, ma al 115', su un'uscita di Douglas, il pallone termina a Derlei, che insacca di potenza e consegna la coppa al Porto.

Reazioni a caldo

Ambasciatore di EURO 2020: Henrik Larsson
Ambasciatore di EURO 2020: Henrik Larsson

Vítor Baia, portiere Porto: "Le emozioni di quella finale sono state indescrivibili. Gli ultimi cinque minuti sono stati i più difficili della mia vita perché sapevamo che loro avrebbero cercato il pareggio. Pensavo solo: 'È il mio momento, il nostro momento'. Avevo vinto la Coppa delle Coppe con il Barcellona, ma questa era un sogno per me e per i miei compagni. È stato il giorno più bello della nostra vita".

Jorge Costa, difensore Porto: "È stato il trofeo più importante della mia carriera, perché era il primo ma anche per l'atmosfera di quella serata. Si giocava Siviglia, quindi per le nostre famiglie e per gli amici era facile arrivare. C'erano migliaia di auto e tifosi. Lo stadio era un mare verde e blu, incredibile. Anche la partita, le emozioni e il risultato sono stati incredibili".

Mourinho si presenta all'Old Trafford
Mourinho si presenta all'Old Trafford

Henrik Larsson, attaccante Celtic: "Recuperare due volte e perdere è assurdo, non siamo stati fortunati. Abbiamo perso una delle partite più importanti che ti possano capitare, quindi non sono molto contento".

La stessa sera

Si giocano quattro partite di qualificazione al Campionato Europeo Under 19 UEFA. In Germania, il Belgio batte la Slovacchia per 1-0, mentre i padroni di casa perdono 2-1 contro la Repubblica Ceca. A Dublino, la Repubblica d'Irlanda supera la Svizzera per 3-2 e l'Inghilterra batte la Slovenia per 3-0.

E poi?

Highlights finale 2004: Porto - Monaco 3-0
Highlights finale 2004: Porto - Monaco 3-0

Il triplete sembra un traguardo insuperabile per il Porto, che però difende il titolo in campionato e vince la UEFA Champions League nel 2003/04. A Gelsenkirchen, la squadra supera il Monaco per 3-0 e Deco viene votato migliore in campo. Senza sorprese, in estate partirà per il Barcellona, mentre Mourinho va al Chelsea.

Il Celtic, invece, stabilisce un primato in Scozia nel 2003/04, vincendo il titolo con ben 105 gol segnati; 30 di questi sono opera di Larsson, che raggiunge Deco al Barcellona nell'estate 2004. Nel 2002, lo svedese era stato inserito nella formazione ideale di tutti i tempi del Celtic e votato miglior straniero di sempre.

In alto