UEFA.com funziona meglio su altri browser
Dal 25 gennaio, UEFA.com non supporterà più Internet Explorer.
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox o Microsoft Edge.

Gattuso non si accontenta: "Si poteva fare meglio"

Il risultato colto in Bulgaria soddisfa il tecnico rossonero, che però chiede alla squadra un ultreriore salto di qualità sul piano del gioco. Elogi per Patrick Cutrone, sempre più erede di Filippo Inzaghi.

Rivivi il netto successo rossonero in Bulgaria propiziato da un gol del solito Patrick Cutrone.
Rivivi il netto successo rossonero in Bulgaria propiziato da un gol del solito Patrick Cutrone.

Il 3-0 con cui il Milan si è imposto sul campo del Ludogorets nell'andata dei sedicesimi di finale spalanca di fatto ai Rossoneri le porte della qualificazione al turno successivo, ma Gennaro Gattuso sa che non è tutto oro quel che luccica.

Il successo in Bulgaria, a detta dello stesso tecnico, è stato forse fin troppo largo per quanto mostrato in campo dalla squadra. Ben - anzi benissimo - il risultato, ma per quanto riguarda la prestazione c'è da migliorare ancora.

"Ci teniamo stretto questo 3-0, ma la squadra non ha fatto benissimo - ha sottolineato Gattuso a fine gara -. Giocare in Europa è sempre difficile, le partite sono strane e sapevamo che il Ludogorets ci avrebbe messi in difficoltà. Voglio fare i complimenti ai ragazzi per la vittoria, ma potevamo fare meglio. Non siamo stati superiori ai nostri avversari, solo più cinici".

"Sono un po' arrabbiato, perché abbiamo forzato alcune giocate e perso dei palloni pericolosi in fase di uscita. Ed è in quei frangenti che siamo andati i difficoltà. Avremmo potuto sviluppare decisamente meglio la manovra, ma sono tranquillo perché questa squadra ha grande senso di appartenenza e voglia di fare bene". 

Poi l'elogio a Patrick Cutrone, che con un gol segnato e un rigore procurato ha difatto spianato al Milan la strada per la vittoria. "Ha delle caratteristiche che lo fanno somigliare molto a Pippo [Inzaghi], ma ha ancora tanta strada da fare. Però non molla mai e si butta su tutti i palloni".