UEFA.com funziona meglio su altri browser
Dal 25 gennaio, UEFA.com non supporterà più Internet Explorer.
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox o Microsoft Edge.

Il Milan va, nel segno di Cutrone

I Rossoneri si impongono sul campo del Ludogorets e ringraziano il loro giovane bomber, che firma il gol del vantaggio a fine primo tempo e si procura il rigore del raddoppio a metà ripresa. Borini chiude i conti nel finale.

Rivivi il netto successo rossonero in Bulgaria propiziato da un gol del solito Patrick Cutrone.
Rivivi il netto successo rossonero in Bulgaria propiziato da un gol del solito Patrick Cutrone.

Il Milan centra un successo esterno che vale oro sul campo del Ludogorets nell'andata dei sedicesimi di finale. I Rossoneri si impongono 3-0, nel segno di Patrick Cutrone: l'attaccante 20enne firma il vantaggio al 45' e nella ripresa si guadagna il rigore che Ricardo Rodríguez trasforma nel raddoppio rossonero al 64'. In pieno recupero arriva anche il tris di Fabio Borini.

La partenza del Ludogorets è veemente. Jody Lukoki mette i brividi a Gianluigi Donnarumma su punizione e il Milan fatica a reggere il ritmo forsennato impresso alla sfida dai padroni di casa. La formazione rossonera, però, riesce ad arginare la spinta avversaria - che non produce palle-gol limpide - e prova a sua volta ad affacciarsi in avanti con Cutrone e Suso, che tuttavia non trovano lo spiraglio giusto.

L'esultanza di super Cutrone
L'esultanza di super Cutrone©AFP/Getty Images

Smaltita la sfuriata iniziale dei padroni di casa, la partita rallenta sensibilmente e si assesta su ritmi più compassati. La benzina del Ludogorets si esaurisce piuttosto in fretta e a quel punto il Milan colpisce senza pietà con Cutrone dopo un'occasione per Bonaventura: è il 45' quando il giovane bomber spizza di testa sul cross di Hakan Çalhanoğlu e regala il vantaggio alla squadra di Gennaro Gattuso. Per l'attaccante è il quarto gol stagionale nel torneo, il tredicesimo tra tutte le competizioni.

Lo svantaggio subito proprio a ridosso dell'intervallo, tuttavia, non demoralizza i bulgari, che in avvio di ripresa vanno vicinissimi al pareggio con Svetoslav Dyakov: siluro dal limite dell'area e pallone che si stampa all'incrocio dei pali. Il Milan soffre, ma dalla sua ha Cutrone. L'attaccante viene atterrato in area da Cosmin Moți e si guadagna un calcio di rigore che il subentrato Ricardo Rodríguez trasforma per il 2-0 Milan.

Per Borini ancora un gol dalla panchina
Per Borini ancora un gol dalla panchina©AFP/Getty Images

Stavolta il Ludogorets il colpo lo accusa, eccome. I padroni di casa, pur avendo a disposizione ancora metà ripresa, non riescono più a impensierire il Milan, che trova addirittura la rete del 3-0 con Borini a tempo scaduto. Rotondo successo esterno e nessuna rete al passivo: per i Rossoneri gli ottavi di finale sono decisamente più vicini.