Luis Alberto mantiene la Lazio imbattuta

Già certi della qualificazione ai sedicesimi e del primo posto nel girone, i Biancocelesti pareggiano 1-1 contro il Vitesse nella penultima giornata del Gruppo K: il primo gol europeo dello spagnolo vanifica il vantaggio di Linssen.

Riguarda tutto il meglio della gara della quinta giornata della UEFA Europa League.
Riguarda tutto il meglio della gara della quinta giornata della UEFA Europa League.

  • La Lazio pareggia 1-1 contro il Vitesse nella penultima giornata del Gruppo K: la squadra di Inzaghi per la prima volta non vince, ma si mantiene imbattuta
  • Una bella punizione di Bryan Linssen porta in vantaggio nel primo tempo la squadra olandese
  • I Biancocelesti pareggiano a tre minuti dall'intervallo con uno splendido tiro al volo di Luis Alberto, al primo gol europeo in carriera
  • Gli ospiti di Henk Fraser salutano la competizione con una giornata d'anticipo
  • I prossimi impegni (giovedì 7 dicembre, ore 21.05CET): Zulte Waregem-Lazio, Vitesse-Nizza

La Lazio per la prima volta non vince ma mantiene la sua imbattibilità in UEFA Europa League. All’Olimpico, nella quinta giornata del Gruppo K, i biancocelesti pareggiano 1-1 grazie al primo gol europeo di Luis Alberto, che risponde al vantaggio di Bryan Linssen.

Già certa della qualificazione ai sedicesimi e del primo posto nel girone, la squadra di Simeone Inzaghi si è presentata a questo appuntamento completamente stravolta nella formazione rispetto al derby, con ben nove volti nuovi. La Lazio ha comunque tenuto bene il campo mostrando quella reazione che il tecnico aveva chiesto dopo la sconfitta contro la Roma. Gli olandesi, sostenuti da un pubblico ammirevole, salutano invece la competizione con un turno d’anticipo.

Il Vitesse, a caccia di un successo per mantenere vive le [flebili] speranze di qualificazione, parte subito all’attacco. Dopo quattro minuti gli olandesi “bucano” centralmente la difesa della Lazio, Tim Matavž si accentra e lascia partire un destro che si spegne a lato di pochissimo.

Al 13’, però, la squadra di Henk Fraser passa in vantaggio. Linssen, con una punizione a rientrare, sorprende Ivan Vargić - sostituto di Thomas Strakosha - e mette il pallone sotto la traversa. I Biancocelesti accusano il colpo, il loro portiere è bravo a opporsi alle conclusioni prima di Mason Mount e poi ancora di Linssen.

La squadra di Inzaghi si scuote con Palombi, che prima calcia al volo di sinistro ma mando alto, poi trova la grande risposta di Remko Pasveer sul meraviglioso assist di tacco di Luis Alberto.

La Lazio trova il pareggio a tre minuti dall’intervallo. Dušan Basta, questa sera capitano, crossa alto, arriva in corsa Luis Alberto che con un destro al volo fulmina Pasveer sul primo palo e festeggia il primo gol nelle competizioni UEFA.

Nel secondo tempo Inzaghi perde per un infortunio muscolare Nani, sostituito da Senad Lulić: il capitano si sistema a centrocampo, con Luis Alberto che avanza di qualche metro. Dalla parte opposta Luc Castaignos, attaccante con un passato nell’Inter, prende il posto di Matavž, spentosi con il passare dei minuti.

I Biancocelesti ci provano dalla distanza con un tiro teso di Luca Crecco, ma il portiere degli olandesi fa buona guardia. I due tecnici continuano ad attingere dalla panchina. Fraser richiama il kosovaro Milot Rashica e getta nella mischia Mitchell van Bergen, mentre Inzaghi fa rifiatare Luis Alberto in vista del campionato e si affida ad Adam Marušić.

Entra anche Sheik Mohamed Fankaty Dabo, altro giocatore in prestito dal Chelsea come Mount, mentre Inzaghi regala qualche minuto ad Alessio Miceli, che rileva Basta, all’esordio assoluto con la maglia della Lazio. Finisce 1-1, un punto che restituisce morale ai Biancocelesti.