UEFA.com funziona meglio su altri browser
Dal 25 gennaio, UEFA.com non supporterà più Internet Explorer.
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox o Microsoft Edge.

Montella: "Ho visto una squadra che ha lottato"

Il tecnico del Milan si concentra sugli aspetti positivi dopo lo 0-0 in casa dell'AEK Atene: "Siamo primi in classifica, parliamo di questo”. Anche Borini soddisfatto: "Abbiamo dimostrato carattere".

Montella: "Ho visto una squadra che ha lottato"
Montella: "Ho visto una squadra che ha lottato" ©AFP/Getty Images

"Siamo primi in classifica, parliamo di questo”. Vincenzo Montella si concentra sugli aspetti positivi dopo lo 0-0 in casa dell'AEK Atene. “Non è catastrofico un pareggio qui”.

Il Milan ha creato poco o niente nel primo tempo. E' partito bene nel secondo dopo l'ingresso in campo di Suso colpendo anche un palo con Riccardo Montolivo, ma poi la partita è tornata di nuovo molto equilibrata con poche occasioni da una parte e dall'altra.

"Ho visto una squadra che ha lottato, nel primo tempo eravamo un po' contratti ma nel secondo abbiamo accelerato e siamo andati vicini alla vittoria,” il commento del tecnico rossonero. “Avessimo segnato in occasione del palo di Montolivo avremmo sicuramente meritato i tre punti. Non era facile giocare qui".

Sulla stessa lunghezza d'onda Fabio Borini: “Non siamo delusi, questo è un campo difficile. Nel primo tempo loro attaccavano con molti giocatori e ci hanno costretti ad abbassarci un po'. Nel secondo tempo è calata la loro intensità. Alla fine è un buon punto e restiamo primi nel girone".

“Stiamo giocando delle buone partite anche se non per tutti i novanta minuti, ma sono sicuro che ci arriveremo”, continua l'attaccante in prestito dal Sunderland. “Oggi però abbiamo dimostrato carattere su un campo difficile”.

Più critico Riccardo Montolivo: "Mi spiace per il primo tempo, non siamo stati all'altezza. Nella ripresa meglio, avremmo meritato il gol ma dobbiamo fare comunque di più. Dobbiamo crescere a livello di personalità, giocare senza paura, nel primo tempo non lo abbiamo fatto e per l'AEK è diventato tutto molto più facile".