AEK e Milan si annullano ancora

Solidità difensiva e un palo di Montolivo: la squadra di Vincenzo Montella porta a casa un buon risultato da un campo non facile e resta prima nel Gruppo D.

AEK e Milan si annullano ancora
AEK e Milan si annullano ancora ©AFP/Getty Images

Anche in Grecia la sfida tra AEK Atene e Milan finisce senza reti con i Rossoneri che restano in testa al girone con due punti di vantaggio sulla formazione ellenica. Solidità difensiva, un palo e poco altro per la squadra di Vincenzo Montella, che però porta a casa un buon risultato da un campo non facile.

LE CLASSIFICHE
LE PROSSIME SFIDE 

Senza gli infortunati Lucas Biglia e Giacomo Bonaventura e con Suso che parte dalla panchina, Vincenzo Montella schiera Riccardo Montolivo, Manuel Locatelli e Hakan Çalhanoğlu nel centrocampo di un 3-5-2 con i bomber di coppa André Silva e Patrick Cutrone in avanti.

Gli highlights della sfida di San Siro
Gli highlights della sfida di San Siro

La manovra del Milan, però, è lenta e prevedibile e l'AEK non fatica a chiudere tutti gli spazi, così come aveva fatto a San Siro. I padroni di casa non fanno molto di più ma almeno vanno al tiro con Hélder Lopes che impegna Gianluigi Donnarumma al termine di una bella sgroppata a sinistra.

Montella prova a cambiare qualcosa e passa al 4-4-2 con Mateo Musacchio che diventa terzino destro e Fabio Borini e Çalhanoğlu che operano sulle fasce. Il primo tempo si chiude però con zero tiri nello specchio della porta per il Milan.

Il palo colpito da Montolivo
Il palo colpito da Montolivo©AFP/Getty Images

La ripresa riprende con Suso che prende il posto di Cutrone e lo spagnolo non perde tempo per vivacizzare la manovra d'attacco rossonera con i suoi dribbling e i suoi passaggi illuminanti. E' Montolivo a sfiorare il vantaggio con un secco rasoterra che manda il pallone a stamparsi sul palo.

Il tecnico dell'AEK Manuel Jiménez decide allora di giocarsi la carta Marko Livaja e l'ex promessa dell'Inter crea subito qualche grattacapo alla difesa rossonera costringendo Montella alla contromossa: dentro Frank Kessié al posto di un Locatelli già ammonito e in difficoltà.

I ritmi tornano ad abbassarsi e gli spazi diventano sempre meno. Nel finale ci prova lo svedese Jakob Johansson con una sassata da fuori che però passa piuttosto lontano dal palo alla sinistra di Donnarumma. Ancora una volta AEK e Milan si annullano a vicenda. Finisce senza reti come a San Siro e tutto rimandato nel Gruppo D.