Montella scalda il Milan: "Europa obiettivo assoluto"

L'Aeroplanino sottolinea come la trasferta sul campo del CSU Craiova sia fondamentale per i Rossoneri che mancano dal palcoscenico continentale da tre stagioni: "La qualificazione è un obiettivo assoluto per tutti, squadra, società e tifosi".

Montella scalda il Milan: "Europa obiettivo assoluto"
Montella scalda il Milan: "Europa obiettivo assoluto" ©Getty Images

Vincenzo Montella non usa giri di parole. Dopo tre stagioni di assenza dall'Europa il Milan torna ad affacciarsi sul palcoscenico continentale e l'obiettivo è uno soltanto: superare il terzo turno preliminare di UEFA Europa League.

L'estate ha portato in dono al tecnico rossonero un mercato sontuoso. Tanti i volti nuovi approdati a Milanello, tutti di primissimo piano. E anche se alcuni di loro non sono stati convocati per la trasferta sul campo del CSU Craiova - Leonardo Bonucci e Lucas Biglia su tutti - l'Aeroplanino sa che l'Europa non può attendere.

"Io sono ottimista - sottolinea Montella in conferenza stampa -. Sento la giusta pressione e sono curioso di vedere come affronteremo la sfida di domani. Il nostro primo obiettivo stagionale è raggiungere la fase a gironi ed è un obiettivo assoluto. E' importante per tutti, squadra, società e tifosi". 

Per riuscirci, il Milan non dovrà sottovalutare il CSU, allenato dall'ex tecnico del Palermo ed ex Ct dell'Italia Under 21 Devis  Mangia: "A livello fisico siamo indietro rispetto ai nostri avversari, quindi dovremo essere aggressivi e concentrati per non andare in difficoltà. Loro sono bravi tatticamente, ma io so come gioca il loro allenatore e so che queste gare possono essere più insidiose rispetto a quelle della fase a gironi. Giocare a luglio può cancellare parte delle differenze che sulla carta ci sono tra i due club".

Quale dovrà essere l'atteggiamento del Milan in Romania, dunque? Montella non ha dubbi: "Questa partita può diventare molto pericolosa se non viene affrontata nel modo giusto. Il Milan manca dall'Europa da più di tre anni, quindi la sfida di domani sarà importantissima. Dovremo essere aggressivi e sfruttare il nostro entusiasmo, evitando gli errori che abbiamo commesso in passato". 

In alto