FedEx Performance Zone: vola Fekir

Con un gol nel 4-2 del Lione sulla Roma, Nabil Fekir resta al primo posto nella classifica di FedEx Performance Zone. Guadagnano posizioni anche Omar Colley e Ruslan Malinovskiy, protagonisti nel 5-2 del Genk sul Gent.

FedEx Performance Zone: vola Fekir
FedEx Performance Zone: vola Fekir ©AFP/Getty Images

Con il 4-2 del Lione sulla Roma all'andata degli ottavi di UEFA Europa League, Nabil Fekir continua a volare alto nella classifica di FedEx Performance Zone, pur avendo passato la maggior parte della serata in panchina. Ecco i maggiori guadagni di posizione dopo gli incontri di questa settimana.

1: Nabil Fekir (Lyon)
L'attaccante era già in testa prima della vittoria sulla Roma e non è partito titolare, ma ha segnato tre minuti dopo il suo ingresso e ha consolidato la sua posizione. Cinque gol in tre partite di UEFA Europa League: questo sì che vuol dire essere in forma.

Guarda la vittoria del Lione sulla Roma
Guarda la vittoria del Lione sulla Roma

13: Omar Colley (Genk)
Colley ha segnato un gol nel 5-2 del Genk sul Gent, ma i 15 disimpegni, i sei palloni intercettati e i cinque duelli aerei vinti lo hanno spinto ancora più in alto in classifica.

22: Leander Dendoncker (Anderlecht)
Dendoncker ha vinto cinque duelli aerei e quattro contrasti, permettendo all'Anderlecht di mantenere la porta inviolata e battere l'APOEL per 1-0

29: Yann Sommer (Gladbach)
Lo Schalke ha recuperato un gol ed è riuscito a chiudere la gara sull'1-1, ma avrebbe avuto un piede ai quarti se non avesse incontrato Yann Sommer. Il portiere svizzero ha compiuto ben otto parate, di cui due spettacolari su Johannes Geis e Guido Burgstaller.

Guarda il calcio di punizione di Malinovskiy
Guarda il calcio di punizione di Malinovskiy

47: Ruslan Malinovskiy (Genk)
Il centrocampista del Genk ha realizzato il gol più bello della serata e ha servito un assist ma dichiara: "Il 5-2 è un buon risultato, ma tutti noi abbiamo visto quello che ha fatto il Barcellona contro il PSG".

51: Nicolae Stanciu (Anderlecht)
Il quarto gol del rumeno in UEFA Europa League ha messo fine a un'imbattibilità casalinga dell'APOEL che durava da 33 partite fra tutte le competizioni. Il trequartista ha così scalato 61 posizioni in classifica.

54: Peter Ankersen (København)
Il terzino danese ha servito l'assist per il gol del 2-1 di Andreas Cornelius contro l'Ajax ed è stato autorevole in difesa, con quattro disimpegni e due palloni intercettati.

©Getty Images

Il commento di Patrik Andersson
Il mio Gladbach mi ha fatto stare con i nervi a fior di pelle. Sembrava destinato a una sconfitta contro lo Schalke, quindi ho applaudito molto Yann Sommer. Grazie alle sue parate, compie un grande balzo nella classifica FedEx. Anche il Lione è stato eccellente, soprattutto con Nabil Fekir e Alexandre Lacazette, ma la squadra più attiva della serata in attacco è stata il Genk. Un giorno, Ruslan Malinovskiy racconterà il suo calcio di punizione ai nipotini: un gol fantastico.

Patrik Andersson è un ex difensore del Bayern München, Barcelona and Borussia Mönchengladbach. Ha collezionato 96 presenze con la Svezia, raggiungendo le semifinali di EURO '92 e la Coppa del Mondo FIFA 1994. Ha vinto la UEFA Champions League con il Bayern nel 2001 ed è entrato nella Squadra dell'Anno UEFA.com in quella stessa annata.

Si è ritirato nel 2005 e ora vive a Stoccolma, sede della finale di UEFA Europa League 2016/17. Oltre a essere ambasciatore dell'evento, è ambasciatore di FedEx Performance Zone.