Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

Emery: "E' il nostro trofeo, lo amiamo"

Soltanto sorrisi per il tecnico del Siviglia, che festeggia il terzo trionfo consecutivo in UEFA Europa League e sottolinea l'apporto dei tifosi, di Coke e della riorganizzazione durante l'intervallo.

Highlights: See how Sevilla won record fifth Europa League crown
Highlights: See how Sevilla won record fifth Europa League crown

Unai Emery, allenatore Siviglia
Amiamo questo trofeo. E’ il nostro trofeo. Il Liverpool ha avuto il sopravvento nel primo tempo e logicamente avrebbe potuto batterci. Ma è vero anche il contrario. Ci siamo sentito molto più fiduciosi dopo il nostro primo gol. Nell’intervallo abbiamo cercato di riorganizzare un po’ le nostre teste. Dopo la squadra ha fatto un passo avanti e la partita è stata più aperta. Ci serviva essere noi stessi.

Il nostro vero successo è quanto fatto per arrivare sin qui. Ci siamo goduti questa stagione in Europa e ora siamo contenti di essere nuovamente campioni. Questi sono momenti unici. Dobbiamo goderci questo momento mentre pensiamo alla finale di Coppa dei Re di domenica, ma dobbiamo goderci questo momento perché la squadra lo merita.

Kevin Gameiro subito in gol dopo l'intervallo
Kevin Gameiro subito in gol dopo l'intervallo©Getty Images

Nell’intervallo dovevamo fare qualcosa. Il Liverpool è una grande squadra che si è rapidamente adattata. Noi dovevamo avere fiducia in noi stessi. Dovevamo sentirci come ci sentiamo nel nostro stadio. I tifosi sono stati assolutamente fantastici. Hanno dato tutto e noi ci sentivamo protetti. Anche Antonio Puerta era con noi. Prima della partita ci siamo detti che dovevamo vincere per loro.

Coke può fare qualunque cosa. Se giocasse da attaccante, segnerebbe. Ho più fiducia io in lui di quanto lui ne abbia in se stesso.

La reazione di Philippe Coutinho a fine gara
La reazione di Philippe Coutinho a fine gara©Getty Images

Jürgen Klopp, allenatore Liverpool
Il primo gol del Siviglia è stato la chiave, ha influenzato la nostra partita. Abbiamo perso fiducia nella nostra strategia di gioco e abbiamo perso il timone. Abbiamo smesso di fare le cose semplici e ci siamo complicati la vita. Abbiamo improvvisamente perso la nostra brillantezza. A tratti abbiamo mostrato che cosa sappiamo fare, in alcune fasi siamo stati grandi. Ma solo fasi bravi. Dobbiamo alimentarle.

Quando siamo andati sull’1-1, il Siviglia ha assunto il controllo del gioco e abbiamo difeso male. C’era tempo - avevamo 44 minutes per lottare - ma non ci siamo riusciti. Siamo delusi, frustrati, ma faremo tesoro di questo. Questa sconfitta significa che il prossimo anno non giocheremo in Europa. Questo significa che avremo più tempo per allenarci e lo sfrutteremo, torneremo più forti. Dobbiamo sfruttare questa esperienza.

Non penso che Dio abbia pianificato che io raggiunga delle finali e le perda. Ho avuto molta fortuna nella mia vita: sono qui, sono l’allenatore del Liverpool. Darò tutto me stesso per raggiungere altre finali. Queste sono le cose peggiori della vita, di sicuro tutto questo fa male.

©AFP/Getty Images

Coke, capitano Siviglia
Ogni volta che cadiamo abbiamo dimostrato in questa stagione di poterci rialzare. Unai Emery ci ha detto nello spogliatoio dopo il primo tempo di aver fiducia nella nostra strategia di gioco. Abbiamo avuto un avvio stupendo nella ripresa, abbiamo segnato rapidamente e dal quel punto in poi siamo stato fantastici. In momenti come questi pensi alla tua famiglia, alle persone che ti tirano su quando le cose non vanno per il verso giusto. E i tifosi, il Siviglia è grande per merito loro. Abbiamo giocato questa partita come se fosse l’ultima della stagione, ma sappiamo che non lo è!

In alto