La Lazio tiene testa al Galatasaray

Galatasaray-Lazio 1-1
All'Ali Sami Yen, i Biancocelesti conquistano un ottimo pareggio con gol nell'andata dei sedicesimi: succede tutto nel primo tempo, Milinković-Savić risponde a Sabri Sarıoğlu.

Highlights: Galatasaray 1-1 Lazio
Highlights: Galatasaray 1-1 Lazio
  • La Lazio pareggia 1-1 in Turchia contro il Galatasaray nell'andata dei sedicesimi
  • Sabri Sarıoğlu porta avanti i padroni di casa dopo appena dodici minuti
  • Al 21' i Biancocelesti trovano il pareggio con un colpo di testa di Milinković-Savić, al secondo gol nella competizione
  • La squadra di Pioli si conferma imbattuta quest'anno nella competizione
  • La partita di ritorno si gioca tra una settimana, il giorno prima del sorteggio di venerdì degli ottavi

La Lazio resta imbattuta in UEFA Europa League e si avvicina alla qualificazione agli ottavi. All’Ali Sami Yen i Biancocelesti inchiodano sull’1-1 il Galatasaray, un risultato più che positivo in vista del ritorno: è Sergej Milinković-Savić a rispondere al vantaggio di Sabri Sarıoğlu.

La squadra di Stefano Pioli ha tenuto ottimamente il campo nell’andata dei sedicesimi e per larghi tratti è stata superiore ai campioni di Turchia, “retrocessi” dalla UEFA Champions League. Anzi, la sensazione è che con un pizzico di convinzione in più avrebbe potuto portare a casa anche una vittoria: giovedì prossimo, per completare l’opera all’Olimpico, sarà comunque sufficiente anche un pareggio 0-0

I Biancocelesti partono bene. Felipe Anderson impegna dopo appena tre minuti l’ex Fernando Muslera, al 10’ ha una grande occasione Marco Parolo che però calcia troppo debolmente e non impensierisce il portiere uruguaiano. Al 12’, con una fiammata, è il Galatasaray a passare. Un lancio pesca sul filo del fuorigioco Ryan Donk, l’assist dell’olandese per Sabri Sarıoğlu è perfetto e il numero 55 in maglia Giallorossa insacca l’1-0.

La Lazio invoca il rigore in due occasioni, per altrettanti interventi su Alessandro Matri, ma dopo nove minuti trova il pareggio. Sulla punizione dalla sinistra di Lucas Biglia, Sergej Milinković-Savić svetta più in alto di tutti e beffa Muslera, che non riesce a trattenere il pallone. Il pareggio rincuora la squadra di Pioli, che si rende ancora pericolosa con un colpo di testa di Maurício e con una conclusione di destro di Felipe Anderson.

Prima dell’intervallo il portiere del Galatasaray si esalta ancora su un destro di Parolo, deviato in angolo. Nella ripresa Pioli decide il primo cambio, inserendo Antonio Candreva al posto di Felipe Anderson; i ritmi sono più bassi e le occasioni latitano. Wesley Sneijder inventa un gran colpo di tacco per Lionel Carole, ma sul cross del francese la difesa dei Biancocelesti si salva.

Al 68’ si accende anche Matri. L’attaccante vince un rimpallo ed entra in area dalla sinistra, ma il suo cross basso non riesce a trovare l’accorrente Milinković-Savić: è l’ultima azione per l’ex di Cagliari, Juventus, Milan, Fiorentina e Genoa, che lascia il posto a Miroslav Klose. Cambia anche Mustafa Denizli, tecnico del Galatasaray, che getta nella mischia Olcan Adın al posto di Carole.

Federico Marchetti blocca a terra la conclusione dalla distanza di Donk, poi si fa notare ancora Milinković-Savić, forse il migliore della Lazio: il suo colpo di testa, però, termina a lato di un soffio. I padroni di casa irrobustiscono l’attacco, inserendo Umut Bulut al posto dell’autore del gol Sabri. Il finale è emozionante. Candreva ci prova invano con il sinistro, mentre due colpi di testa di Umut Bulut mettono i brividi ai tifosi Biancocelesti.

Finisce 1-1, la squadra di Pioli torna a Roma con un preziso gol realizzato.