Le reazioni al sorteggio di UEFA Europa League

Ben 117 club hanno conosciuto il loro destino dopo il sorteggio per il primo e secondo turno preliminare di UEFA Europa League: UEFA.com passa in rassegna le reazioni a caldo.

La nuova stagione di UEFA Europa League ha ufficialmente preso il via
La nuova stagione di UEFA Europa League ha ufficialmente preso il via ©Getty Images for UEFA

Sorteggio primo e secondo turno preliminare di UEFA Europa League

Trygvi Mortensen, NSÍ Runavík
Siamo soddisfatti. L'unica squadra che volevamo evitare era l'FK Vojvodina, per la lunghezza della trasferta e per il loro stile di gioco così diverso dal nostro. Il Linfield è l'avversaria ideale, l'abbiamo vista in azione spesso nelle Isole Faroe. Di sicuro non resteremo sulla difensiva.  

Vinko Marinovic, allenatore FK Zrinjski
Sarà difficile contro un'avversaria che non conosciamo [l'FC Shirak], ma possiamo qualificarci. L'esito è incerto, ma sono convinto che sia possibile approdare al prossimo turno. 

Ryan Fenech, centrocampista Balzan FC
Tra pochi giorni saremo a ranghi completi con il rientro degli stranieri. Una nuova avventura è sempre una sfida e questo vale soprattutto per l'esperienza in Europa League con il mio nuovo club. Non dico che ci qualificheremo, ma saremo un'avversaria difficile per lo Željezničar.

Tommy Wright, allenatore Saint Johnstone FC

Il sorteggio è quello che è, dovremo adattarci. Il fatto fi giocare il ritorno a Perth è positivo

Sulejman Starova, FK Partizani
Non conosciamo bene i nostri avversari [lo Strømsgodset IF]. Siamo felici di essere tornati in Europa dopo otto anni di assenza e siamo pronti a giocarcela. 

Paul Fenech, capitano Birkirkara FC
Ci staimo allenando intensamente in Italia e questo non potrà che tornarci utile. Non sappiamo molto dell'FC Ulisses, ma sono certo che sarà un degno avversario.

Damir Burić, allenatore HNK Hajduk Split
Siamo soddisfatti. Non conosco bene i nostri avversari [il JK Sillamäe Kalev], ma il loro campionato è già iniziato quindi potremo prendere informazioni. Ci stiamo preparando bene per la nuova stagione e puntiamo a una buona partenza nei preliminari di Europa League.

Mirza Varašanović, allenatore FC Olimpic Sarajevo
Siamo alla prima apparizione in Europa e questo è già un successo. I nostri avversari [l'FC Spartak Trnava]

Kasper Fisker, centrocampista Randers FC
It is not as long a trip [to UE Sant Julià] as it would have been if we had drawn a team from eastern Europe, and it is opponents against whom we should be able to proceed. So it is a fine opponent.

Sølvi Vatnhamar, centrocampista Víkingur
Speriamo di ottenere un buon risultato nell'andata in casa, in modo da avere buone possibilitòà nel ritorno. Un pareggio o una vittoria di misura potrebbero essere un risultato positivo in vista del ritorno a Trondheim [contro il Rosenborg BK].

Dennis Demmers, Go Ahead Eagles coach
[Il Ferencvárosi TC] è l'avversaria più dura che ci potesse capitare, ma per i tifosi sarà un bello spettacolo. Sarà una bella avventura e ci prepareremo come facciamo per qualsiasi altra partita.

Hedim Aksham, HB Tórshavn
L'FK Trakai è una delle squadre più forti in assoluto, può contare su molti giocatori russi e bielorussi. Non sarà facile, ma puntiamo ad accedere al secondo turno preliminare e il fatto di giocare il ritorno in casa ci aiuterà. 

Miomir Odović, allenatore FK Željezničar
Siamo stati fortunati, abbiamo pescato un'avversaria non irresistibile [il Balzan FC]. Siamo favoriti, ma non dovremo prendere le cose alla leggera, perché sappiamo poco dei nostri avversari. 

Nikola Spasov, allenatore PFC Cherno More Varna
E' un sorteggio duro, ma abbiamo una chance contro l'FC Dinamo Minsk. Se sarà confermato che giocheremo l'andata in casa faremo di tutto per ottenere un buon risultato, in modo da giocarci tutto al ritorno.

Petar Hubchev, allenatore PFC Beroe Stara Zagora
Daremo il massimo. Non abbiamo molto tempo per prepararci ad affrontare l'FK Atlantas Klaipėda, ma sappiamo che loro sono forti in attacco e che segnano molto. Cercheremo di raccogliere altre informazioni e di farci trovare pronti.

Krasimir Balakov, allenatore PFC Litex Lovech
Sono soddisfatto per il sorteggio, ma per qualificarsi servirà concentrazione. Lo Jelgava è a metà classifica nel campionato lettone, mentre noi abbiamo appena iniziato la preparazione per la nuova stagione. Ci mancherà il ritmo, perciò dovremo sopperire con la qualità, le motivazioni e l'impegno.