La Fiorentina non smette di sognare

Dopo il ko in Spagna contro i detentori del Siviglia, i Viola inseguono una complicata rimonta nella semifinale di ritorno per volare a Varsavia: Montella vuole giocarsi "fino in fondo" le sue chance.

La Fiorentina non smette di sognare
La Fiorentina non smette di sognare ©Getty Images

Aleix Vidal ha realizzato due gol e un assist nella semifinale di andata, che ha visto il Sevilla FC battere 3-0 l'ACF Fiorentina
I Viola hanno vinto il ritorno nei tre turni precedenti (sedicesimi, ottavi e quarti di finale)
In questa competizione soltanto 13 formazioni (su 245) sono riuscite a qualificarsi dopo aver perso l'andata 3-0 
Gli andalusi di Unai Emery sperano di diventare la prima squadra a vincere la Coppa UEFA/UEFA Europa League quattro volte
La finale è in programma mercoledì 27 maggio a Varsavia


Obiettivo rimonta. Che fa rima con impresa. La pesante sconfitta al Ramón Sánchez Pizjuán contro i detentori del Sevilla FC ha notevolmente ridimensionato le prospettive dell’ACF Fiorentina di raggiungere la finale di UEFA Europa League. Alla vigilia della semifinale di ritorno contro gli spagnoli, Vincenzo Montella assegna ai Viola non più del “10-15% di possibilità” di volare a Varsavia ma vuole giocarsele “fino in fondo”.

Anche la statistica delle competizioni UEFA non assegna molte possibilità di remuntada alla Fiorentina – su 467 sfide che si sono concluse all'andata con uno scarto di tre gol, soltanto in 19 occasioni al ritorno il risultato è stato ribaltato – ma la gente di Firenze sembra credere all’impresa: martedì, nell’allenamento a porte aperte, erano quasi in 2mila a sostenere la squadra. Giovedì al Franchi dovrebbero essere 35mila.

“Da giocatore non ricordo di aver mai fatto una rimonta clamorosa in coppa”, esordisce Montella nella conferenza stampa pre-gara, “Forse mi è successo in campionato, dove sono passato da uno 0-2 a un 3-2. Alle percentuali credo pochissimo, perché possono essere smentite. Certo la Fiorentina ha pochissime chance, al massimo il 10-15%, ma vogliamo giocarcele fino in fondo”.

La ricetta dell’Aeroplanino è chiara. “Sarà fondamentale avere una forte convinzione interiore – e io ce l’ho – e sarà basilare fare gol e non subirli”, spiega, “Ci vorrà anche fortuna ma la fortuna dobbiamo andare a cercarla. Perché ci credo? In base a quello che ho visto all'andata, ci occorre ritrovare cinismo e fortuna, nel calcio spesso sono fattori che contano".

Secondo l’ex attaccante, “quello che conta è forzare la partita conservando equilibrio”. La sensazione è infatti che “non sia necessario segnare nei primi minuti per avere maggiori possibilità, non è importante quando segnare o avere un rigore a favore: l’importante è rimanere in partita fino alla fine. E poi possiamo vincere anche 5-0, perché no...”.

In sede di vigilia ha tenuto banco la presenza o meno nella formazione titolare di Mario Gomez, non ancora all’altezza della sua fama e “minacciato” da uno Josip Iličič in grande forma, con le cinque reti realizzate nelle ultime tre partite di campionato. “Non abbiamo più di 12-13 giocatori…”, ricorda Montella, “Sto valutando alcune cose, non ho ancora deciso la formazione e bisogna capire la strategia, se attaccare subito…Vedremo se forzarlo subito o a gara in corso”.

In Andalusia molti snobbano la gara del Franchi e già pensano a Varsavia. “Il Siviglia ha dimostrato di essere una squadra cinica”, conclude l’Aeroplanino, “Ma non abbiamo voglia di rivalsa e noto concentrazione nei giocatori. Le semifinali sono importanti e difficile, questa varrebbe il triplo perché potrebbe portare in regalo anche la UEFA Champions League. Per fare la storia bisogna crederci, questa è un’impresa possibile”.

Probabili formazioni
Fiorentina
: Neto; Tomović, Savić, G Rodríguez, Alonso; Borja Valero, Pizarro, Fernández; Joaquín/Iličič, Gomez, Salah.
Indisponibili: Babacar (ginocchio), Richards (coscia), Vargas (adduttori), Rossi (ginocchio)
In dubbio: Salah (schiena) 

Sevilla: Rico; Coke, Carriço, Kolodziejczak, Trémoulinas; Banega, Krychowiak; Aleix Vidal, Iborra, Vitolo; Bacca.
Indisponibili: Pareja (ginocchio)
In dubbio: Mbia (testa), Beto (spalla)

In alto