Fermo immagine: il trionfo del Galatasaray in Coppa UEFA

Sono passati 15 anni da quando il Galatasaray è diventato la prima squadra turca a vincere un trofeo continentale: UEFA.com rivive la notte dello storico trionfo ai rigori contro l'Arsenal a Copenhagen.

Fermo immagine: Galatasaray AŞ -Arsenal FC, 2000
Fermo immagine: Galatasaray AŞ -Arsenal FC, 2000 ©UEFA.com

Sono passati 15 anni da quando il Galatasaray AŞ ha battuto l'Arsenal FC ai calci di rigore a Copenhagen, diventando il primo club turco a trionfare in una competizione UEFA. La squadra di Fatih Terim, che nei supplementari aveva perso capitan Gheorghe Hagi, espulso, riuscì comunque ad arrivare ai calci di rigore dopo lo 0-0 sul campo, per poi trionfare grazie agli errori dal dischetto di Davor Šuker e Patrick Vieira per i Gunners. UEFA.com passa in rassegna i protagonisti di quella serata. 

1. Capone
Utilizzato regolarmente come terzino destro o difensore centrale in quella stagione, il brasiliano viene ricordato soprattutto per il cruciale gol segnato sul campo del Leeds United AFC nella semifinale di andata. Dopo aver militato nel club di Istanbul dal 1999 al 2002, l'ex São Paulo FC chiuse la sua avventura turca con una breve esperienza nel Kocaelispor.

Tornato in patria nel 2003, si è ritirato l'anno successivo dopo aver vestito le maglie di Clube Atlético Paranaense e Grêmio Foot-ball Porto Alegrense. Se la serie di rigori finali fosse proseguita, il prossimo ad andare sul dischetto sarebbe stato lui. 

2. Ümit Davala
Terzo giocatore a segno dal dischetto per il Galatasaray, Ümit ha lasciato il club nel 2001 e ha vestito le maglie di entrambi i club di Milano prima di accasarsi all'SV Werder Bremen. L'ultima parte della sua carriera è stata funestata da una serie di infortuni all'inguine che lo hanno costretto al ritiro nel 2005, a 33 anni. 

Dopo aver collezionato 41 presenze con la Turchia e contribuito con due gol al terzo posto finale alla Coppa del Mondo FIFA, Ümit ha collezionato numerose esperienze dopo il suo ritiro: ha inciso un album rap, è stato il capitano cella nazionale di futsal, è ha guidato la Turghia Under 21 ed è stato assistente di Michael Skibbe  Fatih Terim al Galatasaray.

3. Hakan Ünsal
Se si esclude una breve parentesi al Blackburn Rovers FC nel 2002, il terzino sinistro ha vestito la maglia del Galatasaray dal 1994 al 2005, collezionando oltre 200 presenze in campionato. Vanta 33 apparizioni in nazionale, di cui quattro alla Coppa del Mondo 2002 e due a UEFA EURO 2000. Ora lavora come opinionista televisivo ed editorialista.

4. Bülent Korkmaz
Bülent è una leggenda del Galatasaray. Approdato nel settore giovanile del club nel 1979, lo ha abbandonato solo nel 2005 dopo esserne divenuto il capitano. Contro l'Arsenal il difensore rimase in campo con una spalla lussata, perché le tre sostituzioni erano già state effettuate.

Bülent ha giocato oltre 400 gare di campionato con il club ed è uno dei tre giocatori turchi che vantano più di 100 presenze in nazionale. Divenuto allenatore a fine carriera, ha guidato il Galatasaray per un breve periodo nel 2009 e più di recente ha lavorato per il Kayseri Erciyesspor.

5. Ahmet Yıldırım
Subentrato nei supplementari nella finale di Coppa UEFA, Ahmet poteva ricoprire sia il ruolo di centrale difensivo che quello di centrocampista e fu anche grazie ai suoi nervi saldi che il Galatasaray arrivò ai rigori. E' uno dei pochi giocatori turchi ad aver giocato con i tre grandi club del paese - Fenerbahçe SK, Beşiktaş JK e Galatasaray - e ora allena il Pendikspor in terza divisione.

©Getty Images

6. Ergün Penbe
Primo giocatore del Galatasaray a segno dal dischetto a Copenhagen, ha vestito la maglia del club dal 1994 al 2007. L'arrivo in panchina di Terim si rivelò decisivo per l'esterno sinistro, che sarebbe diventato in breve una pedina fondamentale della squadra, conquistando quattro titoli nazionali consecutivi e una Coppa UEFA tra il 1996 e il 2000. Dopo aver lavorato brevemente come opinionista a fine carriera è diventato allenatore e a partire dal 2008 ha allenato numerosi club nelle serie minori turche. 

7. Hasan Şaş
Arrivato al Galatasaray nel 1998 proveniente dall'MKE Ankaragücü, si è fatto conoscere per la sua tecnica sopraffina e per la sua grinta durante gli 11 anni trascorsi nel club. Grande protagonista con la Turchia alla Coppa del Mondo 2002, firmò il gol del momentaneo vantaggio contro il Brasile nella gara inaugurale del torneo. Nel 2011 è stato assistente di Terim al Galatasaray e ora lavora come opinionista televisivo.

8. Gheorghe Popescu
L'esperienza e la classe di Popescu furono decisive per il successo del 2000 e fu lui a calciare il rigore della vittoria. Già vincitore della Coppa delle Coppe UEFA con l'FC barcelona nel 1997, prima di approdare in Turchia aveva vestito le maglie di PSV Eindhoven e Tottenham Hotspur FC. Avrebbe poi giocato con US Lecce, FC Dinamo Bucureşti e Hannover 96 prima di ritirarsi nel 2003.

Popescu ha disputato tre edizioni della Coppa del Mondo e due di EURO. Dopo il ritiro è diventato procuratore ed è stato candidato per la presidenza della Federcalcio romena [FRF].

©Getty Images

9. Hakan Şükür
Il giocatore turco di maggior successo di tutti i tempi. Il Toro del Bosforo segnò sei gol in quella edizione della Coppa UEFA ed è il secondo giocatore più presente con la nazionale turca con 112 apparizioni. Detiene inoltre il record di gol in nazionale (51), ed è stato l'autore del gol più veloce nella storia della Coppa del Mondo trovando la rete dopo appena 11 secondi contro la Corea del Sud nel 2002. 

L'attaccante ha avuto tre esperienze distinte con la maglia del Galatasaray e ha giocao anche con Torino FC, FC Internazionale Milano, Parma FC e Blackburn Rovers FC. Si è ritirato nel 2008 e dopo aver lavorato come opinionista televisivo è entrato in politica. Nel 2011 è stato eletto nel parlamento turco ed è candidato anche per le prossime elezioni del 2015. 

Puoi leggere anche ...

Fermo immagine: Benzema e Nasri stelle del 2004
Fermo immagine: Trezeguet piega il Real
Fermo immagine: il trionfo Chelsea del 2005

Fermo immagine: il successo del Benfica contro il Porto di Mourinho

Fermo immagine: il trionfo del Monaco contro il Real

Fermo immagine: il Barcellona zittisce il Bernabéu
Fermo immagine: Ronaldo e la standing ovation dell'Old Trafford
Fermo immagine: gli eroi di Istanbul

Fermo immagine: la Juve beffa il Werder

Fermo immagine: Batistuta regala lo Scudetto alla Roma
Fermo immagine: la storica rimonta dell'Ajax
Fermo immagine: l'Italia approda alla finale mondiale
Fermo immagine: il trionfo del Napoli di Maradona
Fermo immagine: il successo del Paris sul Barcellona

In alto