Numeri e statistiche del ritorno delle semifinali

Mike Hammond di UEFA.com vi offre alcune statistiche interessanti delle semifinali di UEFA Europa League.

Unai Emery ha raggiunto il record di 49 partite di UEFA Europa League (dalla fase a gironi alla finale)
Unai Emery ha raggiunto il record di 49 partite di UEFA Europa League (dalla fase a gironi alla finale) ©AFP/Getty Images

• La vittoria del Sevilla FC per 2-0 in casa dell'ACF Fiorentina, a cui si somma la vittoria interna per 3-0 all'andata, porta gli spagnoli a essere la squadra ad aver realizzato il maggior scarto nel doppio confronto di una semifinale di UEFA Europa League. Il precedente record era di tre gol di margine, condiviso da FC Porto (7-4 contro il Villarreal CF nel 2010/11), Club Atlético de Madrid (5-2 contro il Valencia CF nel 2011/12) e Chelsea FC (5-2 contro l'FC Basel 1893 nel 2012/13).

• Atlético e Chelsea sono le altre uniche due squadre ad aver vinto entrambe le partite di una semifinale di UEFA Europa League.

• Il Sevilla è la terza squadra ad aver raggiunto consecutivamente due finali di UEFA Europa League – dopo Atlético e SL Benfica. Nessuna squadra si è mai confermata campione nella finale successiva del nuovo formato di UEFA Europa League.

• L'FC Dnipro Dnipropetrovsk è alla prima finale europea della sua storia. L'Ucraina è la quarta nazione ad aver preso parte a una finale di UEFA Europa League – dopo Spagna (adesso a quota cinque), Portogallo (quattro) e Inghilterra (due).

• Il Sevilla cercherà di diventare la quarta spagnola a vincere in sei edizioni di UEFA Europa League. Nessuna squadra della Liga ha mai perso contro un avversario di un altro campionato in finale.

• Anche se le italiane hanno conquistato più finali (15) e coppe (9) di tutte le altre nazioni in Coppa UEFA, nelle sei edizioni della UEFA Europa League ancora nessuna squadra della Serie A ha mai disputato una finale.

• La finale di UEFA Europa League 2015 vedrà la partecipazione di due tra gli allenatori con più presenze nella competizione (dalla fase a gironi alla finale). Per il tecnico del Sevilla, Unai Emery, quella di Varsavia sarà la 50esima partita, mentre per l'allenatore del Dnipro, Myron Markevych, sarà la 42esima.

Carlos Bacca segna il suo decimo gol in UEFA Europa League
Carlos Bacca segna il suo decimo gol in UEFA Europa League©AFP/Getty Images

• La rete del vantaggio del Sevilla, siglata da Carlos Bacca nel 2-0 di Firenze, è stata per lui la decima marcatura in UEFA Europa League. Con questo gol, Bacca diventa il 21esimo giocatore a raggiungere la doppia cifra nella competizione. Lui e Kevin Gameiro sono i migliori marcatori del Sevilla in UEFA Europa League con nove reti, anche se Bacca è a quota dieci in virtù della rete segnata ai tempi del Club Brugge KV.

• L'altro marcatore del Sevilla a Firenze, Daniel Carriço, ha allungato a 47 il numero di presenze in UEFA Europa League. Questa è stata per il difensore portoghese la prima rete con la maglia del Sevilla, e la terza in generale, essendo già entrato nel tabellino dei marcatori per due volte con lo Sporting Clube de Portugal.

• Le due reti del Sevilla a Firenze hanno portato gli spagnoli a parità col Napoli nel computo dei gol fatti nell'arco dell'intera stagione di UEFA Europa League (26). La squadra di Emery ha già superato il totale della passata stagione (22), anche se il record di gol fatti in una singola stagione – che detiene il Porto con 37 reti nel 2010/11 - appare totalmente fuori portata.

Yevhen Seleznyov del Dnipro ha segnato sia all'andata che al ritorno
Yevhen Seleznyov del Dnipro ha segnato sia all'andata che al ritorno©AFP/Getty Images

• La rete decisiva di Yevhen Seleznyov nella vittoria del Dnipro contro il Napoli, che si somma al pareggio siglato all'andata, fa proseguire la tradizione delle semifinali di UEFA Europa League, in cui in ognuna delle ultime sei stagioni c'è stata sempre almeno una marcatura in entrambi i doppi confronti. La rete di Seleznyov si pone sulla scia dei gol di Diego Forlán (2009/10), Radamel Falcao e Cani (2010/11), Adrián López (2011/12), Victor Moses e David Luiz (2012/13), e Stéphane Mbia (2013/14).

 

In alto