Storia della partita: Dnipro - Club Brugge

Il Dnipro dovrà dare il meglio di sè se vuole sconfiggere al ritorno il Bruges, ancora imbattuto, e conquistare la prima semifinale europea.

Storia della partita: Dnipro - Club Brugge
Storia della partita: Dnipro - Club Brugge ©AFP/Getty Images

L'FC Dnipro Dnipropetrovsk tenterà di porre fine all'imbattibilità in UEFA Europa League del Club Brugge KV nella gara di ritorno dei quarti di finale.

Precedenti
• Lo 0-0 dell'andata è stato il secondo incontro europeo tra le due squadre, dopo essersi incontrate nel 2004 nella fase a gironi di Coppa UEFA, quando il Dnipro ha vinto 3-2 in rimonta: si tratta dell'unico precedente della formazione ucraina contro un'avversaria belga. Il Dnipro ha poi concluso in vetta al girone, mentre il Bruges è stato eliminato.

• Le formazioni dell'incontro (21 ottobre 2004) erano le seguenti:
Dnipro: Kernozenko, Hrystai, Yezerskiy, Shelayev, Kostyshyn, Venhlinskiy (Melashchenko 89'), Radchenko, Rusol, Mykhaylenko, Rykun, Nazarenko (Semochko 62').
Bruges: Butina, Simons*, Van Der Heyden, Clement, Verheyen, Englebert, Čeh (Stoica 77'), Balaban, Gvozdenović (Lange 46'), Cornelis, Maertens (Simões 70').
*Iscritto nella lista di UEFA Europa League in questa stagione

• Il Bruges ha vinto tre partite su 12 contro le squadre ucraine, ma non ha mai trionfato nelle ultime sette (P5 S3).

Forma
• Il Bruges è l'unica squadra imbattuta ancora in gara, con un bilancio di 11 successi e quattro pareggi dal terzo turno di qualificazione. Per contro, il Dnipro ha perso quattro partite dall'inizio della fase a gironi, centrando altrettante vittorie.

• Il Dnipro ha vinto le ultime tre gare casalinghe in Europa senza subire reti; il Bruges ha vinto sei delle sette partite in trasferta in questa stagione in UEFA Europa League.

• Evitando la sconfitta in casa del Dnipro, il Bruges realizzerebbe un nuovo record in UEFA Europa League con 11 gare senza sconfitta dall'inizio della stagione.

• Il Dnipro partecipa ai quarti della competizione per la prima volta, ma aveva raggiunto lo stesso turno di Coppa dei Campioni nel 1984/85 e nel 1989/90.

Curiosità e incroci 
• Il Dnipro rimane la squadra più aggressiva del torneo, con 195 falli commessi  e 41 ammonizioni, 10 in più di qualsiasi altra squadra.

• Ondřej Mazuch (Dnipro) e Tom De Sutter (Bruges) sono stati compagni all'RSC Anderlecht dal 2009 al 2011.

• Yevhen Konoplyanka (Dnipro) è il giocatore che ha subito più falli nel torneo: 38, ovvero 12 in più di qualsiasi altro giocatore.

• Il centrocampista Serhiy Kravchenko del Dnipro compirà 32 anni il giorno seguente alla gara di ritorno.

 

• Avendo disputato i supplementari agli ottavi, il portiere Denys Boyko e il difensore Douglas del Dnipro hanno giocato per 1020 minuti nella competizione e superano qualsiasi altro avversario di 30 minuti.

• Il 22 marzo, il Bruges ha vinto il suo primo trofeo da otto anni a questa parte battendo l'RSC Anderlecht per 2-1 in un'emozionante finale di Coppa del Belgio. Refaelov ha segnato il gol decisivo in extremis.

• Inizialmente, Il Dnipro doveva giocare in casa all'andata, ma i campi sono stati invertiti per evitare la sovrapposizione con la sfida tra FC Dynamo Kyiv e ACF Fiorentina.

Gli allenatori 
• Allenatore del Dnipro da maggio 2014, Myron Markevych è stato centrocampista dell'FC Karpaty Lviv. Anche se da giocatore non ha avuto grande successo, ha allenato il Karpaty per quattro stagioni e poi si è trasferito all'FC Metalist Kharkiv, guadagnandosi una buona reputazione grazie al suo calcio offensivo. Nel 2010, inoltre, ha allenato l'Ucraina per un breve periodo.

• Ex portiere di R. Standard de Liège, Mechelen, SL Benfica e del Belgio, con il quale ha collezionato 58 presenze, Michel Preud'homme allena il Bruges da settembre 2013. Da tecnico, ha vinto il campionato in Belgio (Standard, 2007/08) e in Arabia Saudita (al-Shabab FC, 2011/12), oltre a una Coppa del Belgio (KAA Gent, 2009/10) e una Coppa d'Olanda (FC Twente, 2010/11).

In alto