Storica prima volta per il Dnipro

FC Dnipro Dnipropetrovsk - Club Brugge KV 1-0 (and. 0-0)
Il subentrato Yevhen Shakhov va a bersaglio a 8' dal fischio finale e regala alla formazione ucraina la prima semifinale della sua storia.

Yevhen Shakhov esulta dopo il gol che ha regalato al Dnipro la prima semifinale europea
Yevhen Shakhov esulta dopo il gol che ha regalato al Dnipro la prima semifinale europea ©AFP/Getty Images

Il Dnipro supera il Bruges e raggiunge per la prima volta le semifinali 
Il subentrato Yevhen Shakhov realizza il gol decisivo a otto minuti dal termine
Gli ospiti rimediano la prima sconfitta stagionale in Europa dopo 12 gare dalla fase a gironi in poi
La formazione belga subisce la sua prima prima sconfitta in assoluto nei quarti di finale di Coppa UEFA/UEFA Europa League
 Il sorteggio per le semifinali si svolgerà alle 12.00CET di venerdì a Nyon

L'FC Dnipro Dnipropetrovsk mette fine all'imbattibilità stagionale del Club Brugge KV in UEFA Europa League e vola in semifinale al termine di una sfida carica di tensione in Ucraina.

Il subentrato Yevhen Shakhov firma il gol-vittoria a otto minuti dal triplice fischio, regalando una serata storica al Dnipro. Gli ospiti avevano vinto sei delle loro sette trasferte europee di questa stagione, ma questa volta sono costretti a capitolare.

Nonostante il Bruges avesse stabilito l'impressionante record di 11 partite senza sconfitte nella precedente gara, la formazione di casa non si lascia intimidire. Ma le occasioni scarseggiano e sono le difese a mettersi in mostra nella sfida a Kiev.

Per la prima volta ai quarti del torneo, la squadra ucraina si rende pericolosa al 21' con il terzino Léo Matos, ma il suo colpo di testa sugli sviluppi diun calcio di punizione di Ruslan Rotan sibila appena oltre la traversa. Gli uomini di Myron Markevych fanno la partita, ma non riescono quasi mai a impensierire il portiere del Bruges Matthew Ryan e la prima frazione si chiude così senza reti.

La sfida si accende nella ripresa e il Dnipro sfiora quasi subito il vantaggio con Yevhen Konoplyanka, il cui sinistro termina a un soffio dal palo più lontano. La squadra di Michel Preud'homme replica con il subentrato Obbi Oularé, che a 2' dal suo ingresso in campo calcia poco oltre la traversa dalla distanza.

A decidere la partita, però, è un altro giocatore partito dalla panchina, Shakhov. Pescato nello spazio da Rotan, il centrocampista si accentra e a 8' dal termine scocca un destro che, complice una deviazione, si insacca all'incrocio. 

Il Bruges a quel punto non trova più la forza di reagire e saluta il torneo al termine di una cavalcata fatta di 15 risultati utili prima del ko ucraino. A fare festa è il Dnipro, che approda per la prima volta in semifinale. 

In alto