Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Toro "da raccontare"

“Abbiamo scritto un pezzo della grande storia del Toro", il commento di un raggiante Ventura dopo l'impresa granata a Bilbao. "Sarà un'emozione da raccontare ai nipotini", ha aggiunto capitan Glik.

La gioia di Emiliano Moretti e Kamil Glik a Bilbao
La gioia di Emiliano Moretti e Kamil Glik a Bilbao ©AFP/Getty Images

Forse neanche i tifosi più ottimisti osavano sperare in un'impresa del genere al San Mamés dopo il 2-2 dell'andata. E invece impresa è stata. Un'impresa da Toro, tutto cuore. “Abbiamo scritto un pezzo della grande storia del club”, come dare torto al tecnico granta Giampiero Ventura?

"Siamo la prima squadra italiana a vincere al San Mamés. È motivo di grande orgoglio per noi – le parole dell'allenatore granata a fine gara -. Il gruppo si è allenato con intensità, non si è mai risparmiato in questi mesi. Oggi i ragazzi sono scesi in campo con ambizione e voglia e hanno meritato la qualificazione”.

Tante le emozioni, come all'andata. Due volte in vantaggio con Fabio Quagliarella e Maxi López e due volte ripreso, il Torino non ha mai mollato e ha poi segnato il gol qualificazione con un gran tiro al volo di Matteo Darmian.

“Sono felice per il gol ma ancora di più per la qualificazione”, racconta il terzino azzurro. “Questa vittoria ci resterà nel cuore per sempre, è il giusto premio per gli sforzi fatti fino a oggi. Non ci siamo mai disuniti, nemmeno dopo il pari subito. Anzi, abbiamo continuato a giocare pressando alto. Non posso che dedicare questa vittoria ai tifosi che ci hanno seguito anche qui. Alla fine si sentivano più loro che gli altri”.

“Queste sono emozioni che si possono raccontare ai nipoti e che rimarranno per sempre nella memoria – aggiunge Kamil Glick -. Ora andiamo avanti con umiltà e vediamo cosa succederà. Lo stadio stasera era una bolgia e il fatto di avere tutti contro ci ha uniti ancora di più permettendoci di giocare una grande partita”.

In alto