Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

L'ascesa di Olcan con il Trabzonspor

Capocannoniere a pari merito della fase a gironi di UEFA Europa League, Olcan Adın punta a ottenere un successo contro la Lazio per assicurare al Trabzonspor il primo posto nel Gruppo J.

Olcan Adın ha segnato cinque gol in altrettante gare della fase a gironi
Olcan Adın ha segnato cinque gol in altrettante gare della fase a gironi ©Trabzonspor

Sebbene il merito della qualificazione anticipata del Trabzonspor AŞ ai sedicesimi di finale di UEFA Europa League sia di tutta la squadra, vi è un singolo elemento che merita una menzione speciale.

Grazie al successo per 4-2 contro l'Apollon Limassol FC alla quinta giornata il Trabzonspor si è assicurato la qualificazione nel Gruppo J e ha allungato a 11 gare l'imbattibilità nel torneo, preliminari compresi. La vittoria contro l'Apollon porta la firma di Olcan Adın, autore di una tripletta e già a segno cinque volte in questa edizione. L'esterno è il migliore cannoniere del torneo a pari merito con Jermain Defoe del Tottenham Hotspur FC.

"Segnare tre gol è un premio per me. In casa siamo molto solidi, e in Europa League giochiamo con una concentrazione speciale. Puntiamo a vincere il girone battendo la SS Lazio in Italia”, ha dichiarato Olcan.

Schierato largo a destra giovedì scorso, Olcan è in grado di ricoprire anche il ruolo di terzino. La sua tripletta contro l'Apollon è tanto più degna di nota alla luce dei festeggiamenti contenuti che sono seguiti. "Olcan è un calciatore con un grande carattere – ha dichiarato il tecnico del Trabzonspor Mustafa Akçay -. Credo che il suo comportamento sia stato un segno di rispetto nei confronti degli avversari. Lui e altri elementi della nostra squadra sono tra i migliori talenti del calcio turco e siamo felici quando il Ct della nazionale Fatih Terim li convoca”.

Un altro dato che colpisce è che Olcan è rimasto in campo 90 minuti in tutte le 24 partite giocate dal Trabzonspor in questa stagione. Olcan, 28 anni, vive un'ascesa straordinaria, dopo avere iniziato la carriera in terza divisione con il Kartalspor nel 2002. Il Fenerbahçe SK ne scorse subito le potenzialità. Con il club di Istanbul ha giocato per cinque anni, faticando tuttavia a trovare le occasioni.

Dopo i prestiti a Antalyaspor e Karşıyaka è arrivato il trasferimento nell'estate 2008 al Gaziantepspor. A gennaio 2012 è passato al Trabzonspor, dimostrandosi da allora un'ala insidiosa grazie ai tagli interni. Con la nazionale le opportunità sono state finora limitate, ma due presenze a ottobre, le prime con la Turchia dopo l'esordio a inizio anno, lasciano intendere che Terim osserva con attenzione e prende nota, come il resto d'Europa.

In alto