L'Inter tiene gli occhi aperti

L’Inter si avvicina al ritorno dei sedicesimi di UEFA Europa League contro il Cluj forte del 2-0 di San Siro, ma Stramaccioni avverte: "Passare il turno non sarà facile, non è scontato". Chivu lo tranquillizza: "Non li sottovalutiamo".

Andrea Stramaccioni (FC Internazionale Milano)
Andrea Stramaccioni (FC Internazionale Milano) ©Getty Images

L’FC Internazionale Milano si avvicina alla sfida di ritorno dei sedicesimi di UEFA Europa League contro il CFR 1907 Cluj forte del 2-0 di San Siro, ma il tecnico nerazzurro Andrea Stramaccioni chiede ai suoi di non commettere passi falsi: "Passare il turno non sarà facile, non è scontato".

All'andata era stato Rodrigo Palacio, con una bella doppietta, a lanciare i Nerazzurri, la cui festa era stata però macchiata dall'infortunio di Diego Milito dopo pochi minuti. Ora la squadra di Stramaccioni deve solo gestire il vantaggio, sapendo che dietro l'angolo c'è il decisivo derby della Madonnina contro l'AC Milan in campionato.

"Credo che l'Inter debba pensare a una gara per volta", ha detto Stramaccioni nella conferenza stampa della vigilia. "Domani in campo ci vorrà un'Inter molto concentrata, non dobbiamo andare in campo per difenderci".

L'Inter non arriva dalla miglior preparazione possibile per questa partita, dopo aver perso 4-1 contro la ACF Fiorentina domenica sera mostrando un evidente calo di forma e di gioco. Per questo la partita contro i rumeni deve servire anche a risollevare il morale ai nerazzurri: "La pressione è alta, abbiamo perso domenica, è normale che arrivino critiche, ma penso che faremo bene domani e anche nel derby; e andremo avanti", ha aggiunto il tecnico dell'Inter.

Quinti in campionato, i Nerazzurri devono guardarsi dalla Fiorentina, in ritardo di una sola lunghezza, ma non vogliono per questo farsi sfuggire l'obiettivo europeo. "Non scelgo tra le due cose, voglio passare il turno domani e vincere anche contro il Milan", ha detto il difensore rumeno Cristian Chivu, emozionato all'idea di sfidare una squadra del suo paese. "Ci aspetta una partita importante domani, aver vinto 2-0 al Meazza non vuol dire che la partita è già chiusa: il Cluj è una buona squadra, si è visto anche in Champions, e noi non li sottovalutiamo".