Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Vitesse e Plovdiv ci riprovano

L'allenatore del Vitesse Fred Rutten concorda con il suo collega della Lokomotiv Plovdiv Emil Velev nel definire "pazzo" il 4-4 della scorsa settimana, e spera di passare il turno per affrontare il suo mentore Guus Hiddink.

Vitesse e Plovdiv ci riprovano
Vitesse e Plovdiv ci riprovano ©Meridian Match

Quattro gol in trasferta solitamente garantiscono il passaggio del turno in un doppio confronto europeo, ma non è questo il caso secondo il tecnico del Vitesse Fred Rutten che vuole eliminare la PFC Lokomotiv Plovdiv 1936 per poi affrontare il suo mentore, Guus Hiddink.

Il Vitesse si è portato quattro volte in vantaggio in Bulgaria la scorsa settimana, ma il Plovdiv ha sempre trovato il pareggio. Il Vitesse sa che evitare la sconfitta ad Arnhem giovedì sarà abbastanza per raggiungere il terzo turno preliminare di UEFA Europa League e Rutten chiede ai suoi un passo avanti.

"Sono contento per i quattro gol segnati", ha detto il tecnico. "Sapevamo di poterlo fare. Ma non sono contento per i gol subiti, abbiamo regalato la partita.

"A volte siamo stati troppo nervosi quando eravamo in possesso di palla. L'abbiamo persa. In questa fase prima dell'inizio della stagione è una cosa che si vede spesso. Al ritorno saremo una settimana avanti, quindi le cose saranno ancora diverse".

Se il Vitesse passasse potrebbe vedersela con la squadra di Hiddink, l'FC Anzhi Makhachkala, che ha vinto la gara di andata per 1-0 contro il Budapest Honvéd FC giovedì. Rutten era stato assistente di Hiddink al PSV Eindhoven tra il 2002 e il 2006.

Rutten ha spiegato: "Avremo una settimana di preparazione in più. All'andata si è visto che la Lokomotiv aveva il vantaggio di essere più avanti nella preparazione. Vogliamo qualificarci, quindi dobbiamo e vogliamo farcela davanti ai nostri tifosi".

Anche l'allenatore del Plovdiv Emil Velev sembra essere d'accordo su questa analisi. "L'andata è stata un po' pazza, potevamo anche vincere alla fine; eravamo preparati per il Vitesse. Li conoscevamo molto bene. Avremo dovuto aprire le marcature. Ci siamo trovati in svantaggio quattro volte e quattro volte abbiamo recuperato. Una partita incredibile".

In alto