L'Atlético espugna la fortezza Hannover

Hannover 96 - Club Atlético de Madrid 1-2 (and. 1-2)
I gol di Adrián López e Falcao permettono ai vincitori del 2010 di bissare il successo dell'andata e di qualificarsi.

Adrián López esulta con Diego Godin
Adrián López esulta con Diego Godin ©AFP/Getty Images

Il Club Atlético de Madrid accede alle semifinali di UEFA Europa League grazie al successo 2-1 sull'Hannover 96.

I Colchoneros resistono alla grande pressione dei padroni di casa e passano in vantaggio con un pregevole gol di Adrián López nella ripresa. Mame Diouf pareggia nel finale e ridà speranza all'Hannover, ma Falcao riporta in vantaggio gli ospiti, che ora se la vedranno con il Valencia CF.

Dopo un avvio di gara prudente, l'Hannover spinto dall'obbligo di segnare e prende l'iniziativa. Diouf è una minaccia costante nella metà campo dell'Atlético, che però difende bene e limita i rischi.

Contrariamente a quando prenannunciato dal tecnico dei tedeschi Mirko Slomka, i Colchoneros quasi rinunciano ad attaccare e crenoa una sola occasione nel primo tempo, con un colpo di testa di Adrián che termina ampiamente a lato. La squadra spagnola, tuttavia, riesce ad arrivare all'intervallo sullo 0-0 e con la qualificazione in mano.

Nella ripresa, l'Hannover deve spingere ancora di più sull'acceleratore, a costo di esporsi. L'Atlético lo intuisce e va in gol al 63' con Adrián López, che dopo aver aggirato Emanuel Pogatetz supera il portiere Ron-Robert Zieler e Christian Pander, insaccando a porta quasi spalancata.

La squadra tedesca cerca di rientrare in partita e, per poco, Pander non sorprende il portiere Thibaut Courtois direttamente su calcio d'angolo. A 9' dal termine, Diouf controlla in area e realizza sul primo palo, accendendo il finale di gara.

Qualche minuto più tardi, però, Falcao mette fine all'imbattibilità interna dell'Hannover sfruttando un passaggio di Diego e calciando all'incrocio dopo un controllo di petto.