Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

L'AEK esce con onore

SK Sturm Graz - AEK Athens FC 1-3
Gli ospiti, già eliminati, guadagnano i primi punti in UEFA Europa League e scavalcano lo Sturm Graz dopo una gara altamente spettacolare.

Kostas Manolas
Kostas Manolas ©Getty Images

L'AEK Athens FC guadagna i primi punti in UEFA Europa League con un 3-1 sull'SK Sturm Graz in una gara altamente spettacolare.

La squadra di Nikos Kostenoglou si porta in vantaggio al 10' con Kostas Manolas e domina per lunghi tratti, raddoppiando con Nathan Burns allo scadere del primo tempo. Nonostante il gol di Florian Kainz al quarto d'ora della ripresa, gli ospiti suggellano la vittoria al 77' con un pregevole assolo di Viktor Klonaridis.

Con entrambe le squadre già eliminate, l'AEK gioca a cuor leggero e colpisce un palo con un colpo di testa di Dimitris Sialmas già al 1'. Il vantaggio arriva qualche minuto dopo con Manolas, che approfitta di un errato rinvio di Thomas Burgstaller e supera Silvije Čavlina, autore poco prima di una parata d'istinto su Cala.

L'AEK è implacabile e raddoppia prima dell'intervallo, quando Burns accompagna il pallone oltre la linea con il petto dopo un dribbling con cross di Roger Guerreiro.

Lo Sturm ritrova la lucidità nella ripresa, sfiorando la rete con un colpo di testa di Roman Kienast su angolo di Kainz, e accorcia al 59', quando Kainz raccoglie un appoggio all'indietro di Joachim Standfest e gira la palla dietro il palo. La squadra austriaca, però, non trova il raddoppio e cede il passo all'AEK. Su un lancio di Roger Guerreiro, Klonaridis vola sulla sinistra, supera i marcatori in velocità ed entra in area, trafiggendo Čavlina con un missile terra-aria.

I padroni di casa cercano di tornare in gara e riescono ancora a impegnare Dimitris Konstantopoulos, che si supera per deviare sul fondo un tiro di Haris Bukva, ma l'AEK resiste e porta a casa una meritata vittoria.

In alto