Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Garrido scopre le carte

Il tecnico del Villarreal crede che il Sottomarino Giallo abbia quello che serve per vincere la UEFA Europa League e chiede impegno ai suoi a partire dai quarti contro il Twente.

Garrido scopre le carte
Garrido scopre le carte ©Getty Images

Il tecnico del Villarreal CF Juan Carlos Garrido è convinto che la sua squadra abbia i mezzi per vincere la UEFA Europa League e ha chiesto il massimo impegno ai suoi giocatori, a partire da giovedì, nell’andata dei quarti di finale contro l’FC Twente.

Il Sottomarino Giallo si è già sbarazzato di SSC Napoli e Bayer 04 Leverkusen nei sedicesimi e negli ottavi, e adesso punta a emulare l’impresa dei connazionali del Club Atlético de Madrid, vincitori dell’ultima edizione del torneo. "Abbiamo le carte in regola per arrivare fino in fondo. Ho chiesto alla squadra di fare il massimo per vincere il torneo”, ha spiegato Garrido.

Sempre vittoriosa nelle ultime sei gare di UEFA Europa League giocate a El Madriga, la formazione spagnola non ha motivi per temere il confronto con la capolista del campionato olandese. "Sarà una partita equilibrata. La differenza la faranno i piccoli episodi. Tutti sono motivati e conoscono l’importanza di questa partita. Confidiamo in un risultato positivo. Affrontiamo un’ottima squadra, che è in gran forma e guida il campionato olandese. E’ un avversario che rispettiamo e di cui conosciamo le qualità”, ha aggiunto Garrido.

L’ottimismo regna sovrano tra i giocatori del Villarreal. Il centrocampista Borja Valero ha nel mirino un posto in semifinale contro la vincente tra FC Porto e FC Spartak Moskva. "Siamo molto ottimisti sull’esito di questo turno. La fiducia sarebbe la stessa anche se affrontassimo il Milan. Vogliamo dare il massimo e raggiungere le semifinali”.

"Ci aspettiamo una partita dura e complicata. Speriamo di ottenere un risulato positivo, possibilmente segnando senza subire gol. Le squadre olandesi giocano un calcio spettacolare e manovrato. Sarà difficile tenere in mano le redini le gioco, ma ci proveremo a imporre il nostro marchio calcistico”.

Grande rispetto per gli avversari anche sul fronte opposto, dove il difensore centrale Douglas si aspetta "una partita difficile", al rientro nella difesa del Twente dopo la squalifica in campionato. "Il Villarreal ha ottimi giocatori. Non a caso sono quasi tutti nazionali. Ma anche a noi non manca la qualità”, ha dichiarato.

"Ho visto il Villarreal un paio di volte e il suo stile di gioco mi ricorda quello del Barcellona. Cercano di creare occasioni attraverso il bel calcio. Hanno due grandi attaccanti, [Giuseppe] Rossi e Nilmar, a cui dovremo fare particolare attenzione. Anche noi cerchiamo di giocare al calcio e non temiamo nessuno. Certo, il Villarreal è un grande club che gioca in Europa da una decina d’anni ed è favorito”.

In alto