La Dynamo non si ferma

Roman Eremenko è convinto che dopo aver eliminato un'avversaria quotata come il Manchester City FC, l'FC Dynamo Kyiv abbia la possibilità di andare fino in fondo in UEFA Europa League.

La Dynamo non si ferma
La Dynamo non si ferma ©Getty Images

Roman Eremenko è convinto che dopo aver eliminato un'avversaria quotata come il Manchester City FC, l'FC Dynamo Kyiv abbia la possibilità di andare fino in fondo in UEFA Europa League.

Il club ucraino, semifinalista di Coppa UEFA nel 2009, ha superato il City con un 2-1 complessivo nonostante la sconfitta 1-0 patita nella gara di ritorno e secondo il centrocampista aver avuto la meglio su una delle favorite alla vittoria del torneo rende il successo ancora più dolce.

"E' una bella sensazione, li consideravo i favoriti prima ancora che il torneo cominciasse, perciò sono felice per questa affermazione - ha dichiarato il finlandese -. Questo risultato ci ha dato grande fiducia e penso che ora abbiamo buone chance di giocarcela fino alla fine".

Aleksandar Kolarov ha firmato il gol-partita per il City al 39', tre minuti dopo l'espulsione rimediata da Mario Balotelli per una dura entrata su Goran Popov. Eremenko è convinto che l'espulsione dell'attaccante abbia dato modo alla Dinamo di gestire meglio la ripresa, andando più volte vicina alla rete del pareggio.

"L'espulsione ci ha agevolati - ha ammesso Eremenko -. Nella ripresa abbiamo avuto qualche spazio in più a disposizione". Ciononostante, il City è stato protagonista di un vero proprio assalto alla porta ucraina, tanto che Andriy Shevchenko ha voluto elogiare la solidità difensiva che ha regalato la qualificazione alla sua squadra. "Siamo molto soddisfatti, perché sappiamo bene quanto valga il Manchester City quando gioca in casa - ha spiegato l'attaccante -. Abbiamo difeso con grande compattezza, ottenendo un risultato strepitoso".

Il centrocampista del City Nigel de Jong è invece convinto che la qualificazione degli ucraini sia stata comunque meritata. "E' così. Non abbiamo giocato poi così male nella prima partita, ma la Dinamo è stata decisamente più efficace - ha spiegato il centrocampista -. Questa sera è successo lo stesso, siamo rimasti in dieci molto presto e a quel punto trovare il secondo gol è diventato molto più difficile".

Il City ha fatto vedere le cose migliori prima dell'espulsione di Balotelli. Nei primi 5' i padroni di casa hanno sfiorato il gol con Carlos Tévez e lo stesso Balotelli. David Silva riassume così la prestazione dei Citizens: "Abbiamo avuto le nostre occasioni e non le abbiamo sfruttate. Siamo molto dispiaciuti per l'eliminazione, senza l'espulsione le cose sarebbero andate diversamente".