Napoli sogna un'altra notte magica

E' la partita dell'anno all'ombra del Vesuvio. Walter Mazzarri lo sa e carica i suoi: "Un altro appuntamento di prestigio e siamo curiosi di sapere cosa succederà". Niente riposo per Cavani.

Napoli sogna un'altra notte magica
Napoli sogna un'altra notte magica ©Getty Images

Secondo in classifica in serie A alle spalle dell'AC Milan e reduce dal blitz dell'Olimpico contro l'AS Roma, l'SSC Napoli aspetta il Villarreal CF al San Paolo davanti a 50mila cuori azzurri. È il match d'andata dei sedicesimi di finale di UEFA Europa League, è il match dell'anno all'ombra del Vesuvio. Il tecnico dei partenopei Walter Mazzarri lo sa e carica i suoi: "È una gara di alto livello, un altro appuntamento di prestigio come quello con la Roma e siamo curiosi di sapere cosa succederà".

Con la squadra lanciatissima in campionato, Mazzarri pensa al turnover complice la squalifica del capitano Paolo Cannavaro anche se difficilmente lascerà a riposo Edinson Cavani, il bomber che con i suoi gol ha trascinato la squadra nel girone eliminatorio. "Forse sarebbe il caso di farlo rifiatare - ammette - ma in questo momento non me ne privo. Lui ci deve essere, è il finalizzatore più importante". In attacco, al fianco del centravanti uruguaiano, ci saranno Ezequiel Lavezzi e uno tra Giuseppe Mascara e José Ernesto Sosa, con l'ex Calcio Catania favorito.

Non dovrebbe partire dal primo minuto, invece, l'altro colpo del mercato di gennaio, lo spagnolo Victor Ruiz Torre. Al posto di Cannavaro, al centro della difesa, giocherà il brasiliano Cribari. "Devo considerare che domenica si gioca di nuovo, ma anche chi gioca con minore continuità quando è stato chiamato ha fatto benissimo", assicura Mazzarri.

Non farà turnover, invece, il tecnico del Villarreal Juan Carlos Garrido: "È una gara molto importante ma siamo abituati a giocare tutte le partite con questa tensione. Il Napoli ha un grande attacco, ci sarà tanto da lavorare, sia a livello difensivo per cercare di non subire gol, sia in fase offensiva per cercare di segnare. Vogliamo vincere a tutti i costi per andare avanti".

A guidare l'attacco del sottomarino giallo ci sarà l'italiano Giuseppe Rossi, protagonista in Germania sette giorni fa con la Nazionale di Cesare Prandelli. "Tornare in Italia è sempre in piacere, in particolare a Napoli, dove non ho mai giocato, e in uno stadio così importante", ammette il capocannoniere del Villarreal.

Se gli spagnoli arrivano al San Paolo consapevoli delle loro possibilità, il Napoli non è da meno: "Fermarci adesso sarebbe da stupidi - spiega il difensore Andrea Dossena - Se giochiamo in un certo modo possiamo farcela contro chiunque". E Mazzarri rilancia: "Loro hanno più esperienza di noi in campo europeo avendo disputato anche la UEFA Champions League. Giocano palla a terra, un po' come noi. Sarà un duello bello e affascinante anche per questo. Dobbiamo leggere bene i momenti della partita: quando non riusciamo a esprimere il nostro gioco, a fare la partita da Napoli, allora dobbiamo limitare i danni. È questo che ho detto e che continuerò a dire alla squadra fino all'ultimo allenamento".