Il Maccabi Tel-Aviv sorprende l'Olympiacos

Gli ellenici, battuti 1-0 in Israele, sono l'unica vittima eccellente del terzo turno preliminare di UEFA Europa League. Avanzano agli spareggi tutte le altre grandi: Juve, Liverpool, Sporting Lisbona, AZ Alkmaar e Galatasaray.

Il Maccabi Tel-Aviv sorprende l'Olympiacos
Il Maccabi Tel-Aviv sorprende l'Olympiacos ©Nir Keidar

Il Maccabi Tel-Aviv FC è stato l'artefice della sorpresa più grande del ritorno del terzo turno preliminare di UEFA Europa League: battendo 1-0 l'Olympiacos FC allo Stadio Bloomfield, gli israeliani si sono qualificati per gli spareggi a spese degli ellenici.

Sconfitto 2-1 all'andata, il Maccabi ha trovato il gol-qualificazione grazie al nazionale israeliano Roberto Colautti, arrivato dal VfL Borussia Mönchengladbach, che a 3' dall'intervallo ha incornato su cross di Yoav Ziv ed eliminato in virtù della regola dei gol segnati in trasferta l'Olympiacos. Nel recupero i greci sono rimasti in dieci per l'espulsione di Diogo. "E' un risultato straordinario - ha commentato il tecnico del Maccabi Tel-Aviv, Yossi Mizrachi -. Abbiamo avuto la meglio su una grande squadra". L'attaccante Barak Itzhaki ha aggiunto: "Ogni giocatore sogna di vivere momenti del genere".

Qualificazione a sorpresa anche per gli ungheresi del Győri ETO FC, vittoriosi ai calci di rigore a spese del Montpellier Hérault SC dopoe ssersi imposti 1-0 sul campo. Valentin Babić ha firmato al 40' il gol che ha annullato la sconfitta dell'andata, quindi i magiari hanno tenuto duro in inferiorità numerica per l'espulsione di Lazar Stanisić fino a imporsi 3-2 dal dischetto.

Il VfB Stuttgart vene messo in difficoltà dal Molde FK, che dopo aver perso 3-2 in casa si porta sul 2-0 alla VfB Arena grazie ai gol di Emil Johansson e Knut Olav Rindarøy. Pavel Pogrebnyak accorcia le distanze per i tedeschi, che trovano il pareggio al 3' di recupero con Timo Gebhart e superano il turno con un 5-4 complessivo.

Tutto liscio invece per il Galatasaray AŞ sul campo dell'OFK Beograd. I serbi avevano rimontato dal 2-0 al 2-2 in Turchia, ma questa volta i vincitori della Coppa UEFA del 2000 non si lasciano sorprendere e si impongono con un largo 5-1. In svantaggio 2-1, al 57' l'OFK rimane in dieci per l'espulsione di Danilo Nikolić per fallo in area su Harry Kewell. L'australiano firma il 3-1 dal dischetto e completa la personale doppietta più tardi, propiziando il 7-3 complessivo del Galatasaray.

"Abbiamo giocato bene, meglio che a Istanbul, dove avevamo commesso molti errori - ha dichiarato a fine gara Arda Turan, autore del quarto gol turco -. Questa sera abbiamo provato a correggerli. Giocare a Belgrado non è stato facile per il caldo e l'umidità, ma abbiamo dato il massimo e la cosa più importante è aver centrato la qualificazione agli spareggi".

In una serata che ha visto protagoniste in negativo le formazioni serbe, l'FC Dnipro Dnipropetrovsk, capolista in Ucraina, ha ribaltato la sconfitta 2-1 subita all'andata contro l'FK Spartak Zlatibor Voda imponendosi 2-0 e qualificandosi con un 3-2 complessivo, mentre l'FK Crvena Zvezda (Stella Rossa), già vincitrice della Coppa dei Campioni, è stata eliminata dall'ŠK Slovan Bratislava.

Il Liverpool FC  ha superato 2-0 l'FK Rabotnicki nella gara che ha segnato l'esordio di Joe Cole, oltre al rientro di Jamie Carragher e Steven Gerrard. Gli uomini di Roy Hodgson si erano imposti 2-0 in trasferta all'andata grazie a una doppietta di David Ngog, che ha aperto le marcature anche nella sfida di ritorno prima del raddoppio di Gerrard su rigore.

L'FK Qarabağ è approdato agli spareggi per la seconda stagione consecutiva superando 3-2 il Wisła Kraków e qualificandosi con un 4-2 complessivo. Di fronte ai 28.500 spettatori del Tofig Bahramov-Republic stadium di Baku, i padroni di casa sono andati a bersaglio tre volte dal 28' al 35' con Afran Ismayilov, Raut Aliyev e Rashad F. Sadygov, spegnendo le ambizioni degli avversari polacchi.

Tra le migliori prestazioni personali della serata spicca quella di Cafú, che ha firmato una tripletta per l'Anorthosis Famagusta FC. I ciprioti hanno ribaltato l'1-0 patito all'andata sul campo del Cercle Brugge KSV grazie ai tre acuti dell'attaccante capoverdiano, che ha fissato il risultato del ritorno sul 3-1 ed estromesso dal torneo i belgi con un 3-2 complessivo.

Emozioni nel finale per l'FC Timişoara, che sotto 3-0 dopo 25' contro il Myllykosken Pallo-47 ha agguantato il 3-3 sul filo di lana e si è qualificato con un 5-4 complessivo. Il gol-qualificazione è stato siglato da Marián Cišovský al 2' di recupero. L'HNK Hajduk Split ha invece ribaltato la sconfitta 3-1 subita all'andata contro l'FC Dinamo 1948 Bucureşti imponendosi 3-0 e avanzando agli spareggi con un 4-3 complessivo.

Si sono qualificate, tra le altre, anche AZ Alkmaar, Beşiktaş JK, Brøndby IF, Juventus e Sporting Clube de Portugal. Le 35 squadre uscite vittoriose dal terzo turno preliminare parteciperanno agli spareggi insieme alle 15 formazioni sconfitte nel terzo turno preliminare di UEFA Champions League e alle 24 che cominceranno il loro cammino nel torneo dal prossimo turno. La suddivisione in fasce verrà confermata prima del sorteggio di venerdì, mentre le gare si disputeranno il 19 e 26 agosto.