UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Amauri trascina la nuova Juventus

Shamrock Rovers FC – Juventus 0-2
I Bianconeri si impongono a Dublino e ipotecano la qualificazione: decide una doppietta del brasiliano.

Amauri trascina la nuova Juventus
Amauri trascina la nuova Juventus ©Sportsfile

Vince e convince la Juventus nel suo esordio in UEFA Europa League. A Dublino, nell’andata del terzo turno di qualificazione, i bianconeri si impongono 2-0 sullo Shamrock Rovers FC e ipotecano il passaggio del turno. A regalare al neo allenatore Luigi Delneri l’esordio sognato sulla nuova panchina è Amauri, autore di una bella doppietta. Giovedì prossimo il ritorno a Modena.

Per la sua prima partita ufficiale in bianconero, Delneri conferma le indiscrezioni della vigilia. In attacco c’è Diego a far coppia con Amauri, con Alessandro Del Piero e David Trezeguet relegati in panchina. Subito titolari quattro nuovi acquisti: Marco Storari in porta, Marco Motta e Leonardo Bonucci in difesa, Simone Pepe a centrocampo. Dalla parte opposta, mister Michael O’Neill opta per un prudente 4-5-1 con Gary Twigg terminale offensivo.

La Juventus passa al primo affondo. La combinazione tra Amauri e Diego è perfetta, l’attaccante brasiliano anticipa il portiere avversario Alan Mannus con un bel tocco sotto e firma il 22esimo gol con la maglia bianconera. Sono passati appena tre minuti e i 6mila tifosi del Tallaght Stadium provano a scuotere i padroni di casa, che però faticano a creare grattacapi alla Signora: l’unica palla buona capita sui piedi di Dan Murray, che però è anticipato in spaccata da Davide Lanzafame.

La Juventus legittima il suo vantaggio e sfiora in varie occasioni il raddoppio. Al 15’ Pepe, su punizione di Diego, può colpire di testa da buona posizione, ma manda di poco a lato. Poi il fantasista brasiliano sfrutta l’errore di Craig Sives e riesce a liberarsi per il tiro, senza però inquadrare lo specchio della porta.

Alla mezzora è Lanzafame, liberato da Amauri, a provare la conclusione che finisce però sull’esterno della rete. Tre minuti dopo ci prova ancora Pepe di testa, su cross dello stesso Lanzafame, ma l’esterno della nazionale manda di nuovo a lato. Prima dell’intervallo è Claudio Marchisio a scagliare una bordata verso la porta di Mannus, che termina però alta.

In apertura di ripresa, Delneri richiama Lanzafame e inserisce l’uruguaiano Jorge Andrés Martínez, arrivato dal Calcio Catania per 12 milioni di euro. E’ però lo Shamrock ad andare vicinissimo al pareggio. Sul cross di Thomas Stewart, Robert Bayly colpisce di testa a colpo sicuro ma la palla esce di un niente, a Storari battuto. La reazione della Juventus è affidata ad Amauri, che al 59’ centra il palo interno di sinistro dopo una travolgente azione personale.

Al 66’ cambia anche lo Shamrock: fuori Stephen Rice, dentro William Dennehy. Nove minuti dopo, però, la Juve chiude il match e probabilmente il discorso qualificazione. Sul cross di Motta, lo stacco di Amauri è imperioso e il pallone termina in rete dopo aver colpito il palo. Tra i padroni di casa Patrick Kavanagh rimpiazza James Chambers, dalla parte opposta Delneri regala otto minuti a Del Piero che prende il posto di Diego.

Uno scatenato Amauri e Del Piero vanno vicini al terzo gol, ma lo Shamrock - incitato incessantemente dal suo calorosissimo pubblico - riesce a limitare i danni. La nuova Juve di Delneri vede già la qualificazione allo spareggio, giovedì prossimo potrà completare l'opera.