Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Jurčić impone il 'silenzio' alla Dinamo

Il tecnico della formazione croata non vuole distrazioni in vista della sfida del Gruppo A contro il Timişoara; il futuro dei croati in Europa League dipenderà anche da Ajax-Anderlecht.

Jurčić impone il 'silenzio' alla Dinamo
Jurčić impone il 'silenzio' alla Dinamo ©Getty Images

Krunoslav Jurčić ha "vietato" ai propri giocatori di parlare dell’altra partita del Gruppo A di UEFA Europa League, invitandoli a concentrarsi sull’impegno contro l’FC Timişoara. L’NK Dinamo Zagreb deve infatti assolutamente vincere per sperare in un posto nei sedicesimi di finale.

Discorsi inutili
I campioni di Croazia possono conquistare il secondo posto nel girone battendo in casa il già eliminato Timişoara, ma soltanto se la capolista AFC Ajax farà altrettanto contro l’RSC Anderlecht ad Amsterdam. La squadra di Jurčić si è imposta 3-0 in Romania alla seconda giornata, ma il tecnico ha precisato: "Non sarà facile a Zagabria. Loro stanno facendo bene in campionato e prima dell’ultimo turno erano imbattuti in trasferta. Ho vietato ai miei giocatori di parlare della sfida Ajax-Anderlecht”.

Spediti in campionato
L’imbattibilità esterna del Timişoara in campionato si è interrotta domenica con l’1-0 contro l’FC Braşov. Per contro, la Dinamo vola in campionato, dove ha battuto 4-1 in trasferta l’NK Medimurje nell’ultima giornata prima della sosta invernale il 6 dicembre. In corsa per il quarto double consecutivo titolo-coppa nazionale, la squadra di Jurčić, ex prodotto del vivaio della Dinamo e sulla panchina del club da marzo, punta al traguardo dei sedicesimi di finale per la consacrazione internazionale.

'Risultati straordinari'
"Sì, stiamo facendo molto bene. Abbiamo sei punti di vantaggio su Cibalia e Šibenik e undici sull’Hajduk in campionato; siamo in semifinale di Coppa di Croazia e in corsa per un posto in Europa dopo l’inverno. Anche in caso di mancata qualificazione, avremo comunque migliorato il nostro ranking UEFA, il che ci permetterà di affrontare avversari più agevoli o forse di giocare un turno preliminare in meno”.

Ricordo amaro
Tutto sembra andare per il meglio in casa della Dinamo, fatta eccezione per l’eliminazione in UEFA Champions League: 3-2 contro l’FC Salzburg nel terzo turno preliminare. "Sono felice di essere riuscito a smorzare alcune tensioni all’interno del club – ha dichiarato Jurčić -. È fantastico avere centrato finora tutti i nostri obiettivi, tranne la Champions League. Era il mio sogno, peccato avere colmato dei vuoti in certi ruoli troppo tardi. La partita contro il Salisburgo brucia ancora. Eravamo la squadra migliore e meritavamo di passare”.

In alto