L'Hertha trionfa in rimonta

SC Heerenveen - Hertha BSC Berlin 2-3
Due volte in svantaggio, i tedeschi si impongono in Olanda grazie a un gol di Artur Wichniarek e si rilanciano nel Gruppo D.
.

L'Hertha trionfa in rimonta
L'Hertha trionfa in rimonta ©Getty Images

Due volte in svantaggio, l’Hertha BSC Berlin rimonta sul campo dell'SC heerenveen e si impone per 3-2 nel finale, rilanciandosi nel Gruppo D di UEFA Europa League.

Rimonta
Michal Papadopulos porta in vantaggio i padroni di casa nelle fasi iniziali, poi arriva il pareggio di Valeri Domovchiyski. Nella ripresa sono gli stessi giocatori ad andare ancora bersaglio, ma l'Hertha trova il guizzo vincente al 91', quando Artur Wichniarek firma il gol che porta i tedeschi al secondo posto nel girone.

Gol iniziali
I padroni di casa partono nel migliore dei modi e già al 4’ si portano in vantaggio con Papadopulos, che segna di piatto su un corner di Hernán Losada. Se l’Heerenveen pensava che quel gol potesse bastare a mettere al tappeto una formazione che langue in coda alla Bundesliga, immediata arriva la smentita, con gli ospiti che dimostrano di essere pronti a reagire. Wichniarek disturba il capitano della squadra di casa Steve Von Bergen fino a fargli perdere il controllo della sfera e crossa poi verso lo smarcato Domovchiyski il quale, al 21’, sigla il pareggio con il primo gol della squadra da cinque partite.

Doppietta di Domovchiyski 
L’Hertha controlla il gioco, ma è l’Heerenveen che colpisce di nuovo. Al 36’ Oussama Assaidi si spinge fino alla linea di fondo e lascia partire un cross verso il primo palo che Papadopulos indirizza di testa alle spalle di Jaroslav Drobný. La coppia d’attacco dell’Hertha, comunque, si dimostra ancora all’altezza: Domovchiyski scambia con Wichniarek prima di concludere alle spalle di Vandenbussche.

Dominio dell’Hertha 
Domovchiyski sfiora poi la tripletta con un suo tiro colpisce il palo. Nelle battute di finali l’Hertha aumenta la pressione e pesca il jolly. Domovchiyski restituisce il favore al compagno di reparto, avanzando sulla sinistra per poi servire a Wichniarek un pallone da indirizzare in rete. Ora i tedeschi sono a pari punti con l’Heerenveen, staccati di sei lunghezze dallo Sporting Clube de Portugal.