UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Il Panathinaikos passa di misura

Panathinaikos FC - SK Sturm Graz 1-0
Con un calcio di rigore di Salpingidis al quarto d'ora della ripresa, la squadra di Atene batte lo Sturm in una gara che prende vita solo dopo il gol.

Dimitris Salpingidis (Panathinaikos FC)
Dimitris Salpingidis (Panathinaikos FC) ©Getty Images

Con un calcio di rigore di Dimitris Salpingidis al quarto d'ora della ripresa, il Panathinaikos FC batte di misura l'SK Sturm Graz in una gara che prende vita solo dopo il gol.

Fasi concitate
Dopo una partita senza troppe occasioni, Salpingidis viene atterrato in area e si incarica di trasformare dal dischetto. Quindi, in pochi minuti, entrambe le squadre colpiscono un palo e il portiere Alexandros Tzorvas compie parate decisive. Lo Sturm, in coda al Gruppo F di UEFA Europa League, è a cinque lunghezze dal Panathinaikos (secondo) in vista della sfida di ritorno del 5 novembre in Austria.

Errore di Muratović
Il Panathinaikos, reduce da un 1-0 sull'FC Dinamo 1948 Bucureşti alla seconda giornata, prende l'iniziativa in avvio di gara ma non riesce a creare occasioni nette. Lo Sturm ne approfitta e sfiora il vantaggio prima dell'intervallo, quando Manuel Weber si precipita su un servizio di Samir Muratović ma manda alto davanti a Tzorvas.

Rigore
Il secondo tempo segue uno schema simile, ma poco prima del quarto d'ora Loukas Vintra impegna Christian Gratzei con un potente tiro. Nell'azione successiva, il Panathinaikos si procura un calcio di rigore. Salpingidis viene atterrato in area da Mario Sonnleitner e insacca dal dischetto nonostante l'intuizione di Gratzei. Lo Sturm ha l'opportunità di pareggiare, ma Gordon Schildenfeld incorna sul palo un calcio di punizione di Muratović.

Parate di Tzorvas
Sul fronte opposto, Giorgos Karagounis ci prova dalla distanza e anche lui colpisce un legno con Gratzei battuto. Poi, la squadra di Atene torna a subire e Tzorvas è costretto a un triplice intervento, due volte su Daniel Beichler e una su Sonnleitner. Lo Sturm, però, non riesce a mantenere la pressione ed esce sconfitto.