Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

Sfide tutte da gustare

Hodgson felice di affrontare la Roma, per Fink giallorossi favoriti. Messaggio da Villa per Zapater. Per Valvedere la Lazio era la squadra che tutti avrebbero evitato. Alcune reazioni dopo il sorteggio di Montecarlo.

Sfide tutte da gustare
Sfide tutte da gustare ©Getty Images

Si respira un'atmosfera di cauto ottimismo tra gli allenatori prossimi ad iniziare il cammino nella UEFA Europa League. uefa.com ha raccolto alcune delle reazioni al sorteggio della fase a gironi di venerdì a Montecarlo.

Gruppo B: Valencia CF, LOSC Lille Métropole, SK Slavia Praha, Genoa CFC
Unai Emery, allenatore del Valencia
Il girone è difficile, ma noi ce la metteremo tutta perché abbiamo grandi ambizioni in Europa League. Conosciamo bene il Lille, gioca un buon calcio e ha ottimi giocatori. Il Genoa è una squadra esperta che è partita molto bene in Serie A ed ha giocatori di grande livello come Hernán Crespo. Forse quella che conosciamo meno è lo Slavia, la squadra che nell’ultimo turno ha eliminato l’FK Crvena Zvezda e due anni fa ha partecipato alla UEFA Champions League.

Rudi Garcia, allenatore del Lilla
Siamo capitati in un girone con squadre di livello provenienti da campionati importanti. Anche se sarà dura, penso che ci qualificheremo per il prossimo turno. E’ molto emozionante ed anche un’esperienza formativa per i miei giocatori, i quali si troveranno a giocare in grandi stadi come il Mestalla.

Alberto Zapater, centrocampista del Genoa
David Villa mi ha mandato un sms per avvertirmi che ci affronteremo. Ritornare in Spagna sarà per me un'emozione anche se questo è sicuramente un girone difficile..

Gruppo E: AS Roma, FC Basel 1893, Fulham FC, PFC CSKA Sofia
Roy Hodgson, allenatore del Fulham

Sono soddisfatto, Roma e Basilea sono due squadre straordinarie. Sapevamo che in qualsiasi gruppo avremmo avuto partite difficili. Ci preoccupava di più il fatto di trovarci in un girone dove saremmo dovuti andare in posti non proprio belli. Sarà interessante giocare a Basilea. Quando allenavo la nazionale svizzera questa squadra era ancora in seconda divisione. Solo nel 1995 è stata promossa, dopo che avevo lasciato l’incarico, ma si tratta di una città fantastica con un bellissimo stadio.

Thorsten Fink, allenatore del Basilea
La Roma è molto forte ed è chiaramente la favorita e, naturalmente, non vediamo l’ora di incontrare il Fulham per rivedere Pascal Zuberbühler e Roy Hodgson. Essendo tedesco non mi sarebbe dispiaciuta una squadra della Bundesliga, ma sono comunque soddisfatto. E’ un girone difficile, ma interessante e non ci riserva dei problemi di spostamento. Abbiamo qualche possibilità di passare il turno.

Luciano Spalletti, allenatore Roma
Possiamo qualificarci ma dipenderà sempre da noi e dal nostro atteggiamento. La partita di Londra sarà la più temibile contro una vecchia volpe come Hogdson.

Gruppo G: Villarreal CF, S.S. Lazio, PFC Levski Sofia, FC Salzburg
Ernesto Valverde, allenatore del Villarreal
Avremmo potuto essere più fortunati. Il girone è molto difficile. La Lazio era una delle squadre che tutti avrebbero evitato, mentre Levski e Salisburgo sono campioni nelle rispettive nazioni e provengono dagli spareggi di UEFA Champions League. Il Villarreal punta molto sulla UEFA Europa League e noi speriamo di arrivare lontano. Dobbiamo essere ottimisti, a prescindere dagli avversari che incontreremo.

Huub Stevens, allenatore del Salisburgo 
E’ un girone difficile, ma stimolante. Spero che in Austria la gente nutra delle aspettative realistiche. Ci sono alcune squadre molto forti in Europa League.

In alto