UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Weir: Nessuna scusa contro la Fiorentina

Il difensore dei Rangers si prepara alla sfida di Ibrox con i viola incurante delle tante assenze e del calendario fitto di impegni.

Weir: Nessuna scusa contro la Fiorentina
Weir: Nessuna scusa contro la Fiorentina ©Getty Images

Sarà affidata all’esperto difensore David Weir la fascia di capitano di un Rangers FC decimato da infortuni e squalifiche e alla caccia della prima finale europea dopo 36 anni.

Squadra decimata
La squadra di Glasgow, vincitrice della Coppa delle Coppe UEFA nel 1971/72, sarà priva di nove elementi della prima squadra in occasione della sfida d’andata contro la ACF Fiorentina. Il portiere Allan McGregor, decisivo negli ottavi contro il Werder Bremen, il centrocampista Lee McCulloch e l’ala Chris Burke sono tutti alle prese con infortuni, mentre Kevin Thomson e il capitano Barry Ferguson sono squalificati.

Calendiario fitto di impegni
Dopo la vittoria di domenica ai calci di rigore contro il Saint Johnstone FC nella semifinale della Coppa di Scozia i Rangers, quando mancano dieci gare alla fine della stagione, potrebbero ripetere l’impresa riuscita al Celtic FC nel 1967: centrare il filotto in campo nazionale ed europeo. Il tecnico Walter Smith ha accolto con soddisfazione in settimana la notizia che il campionato dei Rangers sarà prolungato fino al 22 maggio per permettere di gestire meglio gli impegni, ma a una condizione: che gli scozzesi raggiungano la finale di Coppa UEFA in programma a Manchester otto giorni prima.

Niente scuse
Nonostante il calendario fitto, Weir è convinto che la squadra non ne risentirà sul piano fisico. "Nessuno in squadra si lamenterà - ha spiegato il 37enne con 61 presenze nella nazionale scozzese, -. Siamo pagati per giocare a calcio e non cercheremo scuse. Naturalmente non è ideale giocare così tante partite ravvicinate, ma non spetta a noi decidere quando o contro chi giocare”.

Avversari determinati
La Fiorentina ha eliminato negli ottavi l’Everton FC, ex squadra di Weir, che ha già chiesto consigli agli ex compagni sui punti deboli e di forza dei viola. Il difesore ha spiegato: "Ho parlato con qualche amico a Goodison Park. All’Everton sono convinti che avrebbero meritato di passare il turno. Uscire ai rigori è sempre difficile da accettare, ma dimostra anche la determinazione della Fiorentina. Comunque, a questo punto del torneo, tutte le avversarie sono difficili e sappiamo di dover giocare due ottime gare per raggiungere la finale”.