Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

La Steaua non perde colpi a Bucarest.

Riepilogo Coppa UEFA 2: I rumeni vincono in casa contro il Vålerenga, perde il Viking a Vienna.

Gli ex campioni d’Europa dell’FC Steaua Bucuresti riportano un’agevole vittoria casalinga contro il Vålerenga IF e accedono alla fase a gironi della Coppa UEFA, mentre un altro club norvegese, il Viking FK, vive una serata migliore in Austria. Sia Svizzera che Ucraina vedono due delle loro tre squadre superare il primo turno e prenotarsi per il sorteggio di martedì.

FC Steaua Bucuresti - Vålerenga IF 3-1(And.: 3-0)
Già in vantaggio per 3-0 dopo l’andata di due settimane fa, lo Steaua si avvantaggia ulteriormente quando Nicolae Dica realizza di sinistro alla mezz’ora. Gabriel Bostina va in gol dal limite dell’area quattro minuti prima dell’intervallo e Victoras Iacob firma il terzo gol all’inizio della ripresa. Bernt Hulsker sigla al 56’ il gol della bandiera per il Vålerenga.

FC Lokomotiv Moskva - SK Brann 3-2(And.: 2-1)
Il Brann, rivale norvegese del Vålerenga, offre una coraggiosa prestazione in dieci uomini, ma i campioni di Russia del Lokomotiv sfruttano il vantaggio di 2-1 conseguito all’andata. Al 33’ il portiere del Brann Håkon Opdal atterra in area Francesco Ruopolo e viene espulso, ma il rigore calciato da Francisco Lima viene parato dal portiere di riserva Johan Thorbjørnsen. Gli ospiti vanno al riposo in vantaggio grazie al gol di Dylan McAllister, ma Dmitri Loskov pareggia al 18’ della ripresa. A 16 minuti dal termine Charlie Miller pareggia il conto del risultato complessivo, ma Malkhaz Asatiani replica quattro minuti dopo e nella fase di recupero Diniyar Bilyaletdinov mette al sicuro la vittoria.

FK Austria Wien - Viking FK 2-1 (And.: 0-1, il Viking vince per la regola dei gol segnati in trasferta)
Il Viking, arrivato nella competizione dopo aver vinto il premio Fair Play, prosegue il suo cammino. Il gol decisivo arriva al 10’ grazie ad un tiro dalla distanza di Trygve Nygaard. Sotto di due gol nel calcolo del punteggio complessivo l’Austria reagisce con il norvegese Sigurd Rushfeldt, che nove minuti dopo trafigge i suoi connazionali. Nonostante Andreas Lasnik porti in vantaggio i padroni di casa all’inizio della ripresa, alla fine è il Viking a far festa.

Debreceni VSC - FC Shakhtar Donetsk 0-2(And.: 1-4)
Lo Shakhtar si impone senza problemi in Ungheria, dopo aver vinto per 4-1 all’andata. Brandão va a bersaglio al 20’ per gli ospiti raccogliendo un cross di Blumer Elano ed è proprio quest’ultimo a trovare la porta tre minuti dopo, direttamente su calcio d’angolo.

FC Dnipro Dnipropetrovsk - Hibernian FC 5-1(And.: 0-0)
Il segnale che si sarebbe trattato di una serata ben diversa rispetto al pareggio per 0-0 di Edimburgo arriva dopo appena 15 secondi, quando Serhiy Nazarenko va in gol grazie anche ad una deviazione. Derek Riordan porta in vantaggio gli scozzesi nel punteggio complessivo al 24’, ma il Dnipro reagisce prontamente e realizza con Bohdan Shershun. Guillaume Beuzelin commette fallo su Sergei Kornilenko e al Dnipro viene concesso un rigore, prontamente trasformato da Oleh Shelayev. Ci pensa poi il subentrato Olexandr Melashchenko a firmare una doppietta.

FC Metalurh Donetsk - PAOK FC 2-2(And.: 1-1, il PAOK vince per la regola dei gol segnati in trasferta)
Il portiere del PAOK Daniel Fernandez è l’eroe della squadra greca che, ridotta in nove uomini, riesce a strappare un pareggio in Ucraina. L’attaccante del Metalurh Olexandr Kosyrin realizza di testa al 38’, ma dopo appena tre minuti Dimitrios Salpingidis pareggia. Pantelis Konstantinidis sigla un importantissimo secondo gol all’inizio della ripresa, ma il gol di testa al 57’ di Serhiy Shyshchenko preannuncia un finale ad alta tensione. I giocatori del PAOK Christos Karipidis e Yiasoumi Yiasoumis vengono espulsi nelle battute finali, ma Fernandez si produce in una serie di interventi decisivi in un finale denso di emozioni.

NK Široki Brijeg - FC Basel 1893 0-1(And.: 0-5)
Il Basilea, al sicuro contro lo Široki Brijeg dopo il 5-0 dell’andata, impiega appena sette minuti per incrementare il vantaggio in Bosnia Erzegovina. La punizione di Matías Delgado dalla destra viene spedita in porta da Mladen Petric, posizionato sul limite dell’area, e regala agli svizzeri la vittoria.

FC Zürich - Brøndby IF 2-1(And.: 0-2)
Lo Zurigo si aggiudica l’incontro, ma la vittoria degli ospiti danesi all’andata per 2-0 si rivela decisiva. Rafael Araujo va in gol al 15’ per lo Zurigo su passaggio di Blerim Dzemaili, ma all’inizio della ripresa Johan Elmander segna di testa un importante gol in trasferta per il Brøndby. A sei minuti dal termine i padroni di casa perdono Iulian Filipescu, espulso, e, nonostante Rafael infili di testa un cross di Clederson Cesar, si ritrovano fuori dalla competizione.

Myllykosen Pallo-47 - Grasshopper-Club 0-3 (And.: 1-1)
Il Grasshoppers assicura alla città di Zurigo una rappresentanza nella fase a gironi. Il MyPa va per primo in rete in Finlandia, ma il gol su colpo di testa di Sampsa Timoska viene annullato perché la punizione di Tuomo Könönen viene calciata prima del fischio dell’arbitro. A 16’ dal termine il Grasshoppers va a bersaglio con Demba Touré, subito imitato da Veroljub Salatić. Rogerio incrementa il vantaggio a cinque minuti dal fischio finale prima che il giocatore del MyPa Marco Manso venga espulso nei minuti di recupero per un fallo su Roland Schwegler.

RCD Espanyol - FK Teplice 2-0 (And.: 1-1)
Dopo il pareggio per 1-1 nella Repubblica ceca, l’Espanyol passa il turno grazie al gol di Fredson Camara Pereira a nove minuti dal termine e Jofre Mateu González ipoteca la vittoria con un secondo gol nei minuti di recupero.

SC Heerenveen - FC Baník Ostrava 5-0 (agg: 0-2)
L’Heerenveen ribalta lo 2-0 dell’andata mandando in fumo le speranze degli ospiti cechi. Klaas Jan Huntelaar segna dopo due minuti e Larsse Nilsson pareggia i conti allo scadere del primo tempo. Il colpo di testa di Huntelaar intorno al 60’ porta in vantaggio gli olandesi. Ugur Yıldırım va a bersaglio al 66’ e Huntelaar completa subito dopo la sua tripletta.

Cork City FC - SK Slavia Praha 1-2(And.: 0-2)
Lo Slavia arriva nella Repubblica d’Irlanda forte della vittoria per 2-0 conseguita all’andata. Al 27’ Karel Piták, autore del secondo gol nel primo confronto, realizza un rete in trasferta. Poco dopo il 60’ Stanislav Vlček realizza il secondo gol della serata per lo Slavia. George O'Callaghan firma l’unico gol per gli irlandesi dal dischetto, al 66’.

Wisla Kraków - Vitória SC 0-1(And.: 0-3)
Dopo aver vinto per 3-0 in Portogallo due settimane fa, gli ospiti segnano l’unico gol della partita di Cracovia con Marek Saganowski, il quale celebra in questo modo il suo ritorno nella nativa Polonia a otto minuti dal termine.

In alto