Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Vince il prolifico PSV

Vince il prolifico PSV
Vince il prolifico PSV ©UEFA.com

Il PSV Eindhoven ha spesso tentato di emulare le gesta di AFC Ajax e Feyenoord, e nel 1978 la squadra dello Stadio Philips è diventata la terza compagine olandese a vincere una coppa europea.

Molti gol
Proprio come avevano già fatto le cosiddette due "grandi", anche il PSV ha attinto dall'FC Twente, in questo caso i gemelli Van de Kerkhof, Willy e René, che avevano già partecipato a una finale di Coppa UEFA alla metà degli anni '70. La squadra di Kees Rijvers poteva anche contare sul carismatico capitano Willy van der Kuijlen. Grazie ai suoi gol e ai suoi passaggi, il PSV ha segnato 29 reti nel corso del torneo, più di qualunque altra squadra. A subirle sono stati Glenavon FC, Widzew Lódz, Eintracht Braunschweig, 1. FC Magdeburg e FC Barcelona, le squadre eliminate dagli olandesi sulla strada verso la finale.

Rep in forma

Anche il Grasshopper-Club stava vivendo una stagione al di là delle attese. La formazione svizzera partecipava per la sesta volta al torneo e ha celebrato la ricorrenza qualificandosi alle semifinali. Gli elvetici hanno però avuto la sventura di imbattersi in un SC Bastia guidato da Johnny Rep e sono stati eliminati grazie alla regola dei gol segnati in trasferta. Sfortunatamente per i corsi il PSV conosceva molto bene il nazionale olandese, che con la sua velocità aveva messo in difficoltà nei turni precedenti Sporting Clube de Portugal, Newcastle United FC e Torino Calcio. La squadra di Eindhoven ha quindi adottato un modulo difensivista all'andata, giocata allo stadio Cesari-Furiani. Dopo lo 0-0 esterno, un risultato che non sorprese nessuno, il PSV è partito all'attacco nella gara di ritorno segnando tre gol con Willy van de Kerkhof, Gerrie Deijkers and Van der Kuijlen.

In alto