Inter - Getafe: storia della partita

Dopo aver eliminato l'Ajax ai sedicesimi, il Getafe trova l'Inter e spera di fare un'altra vittima illustre per rimanere in UEFA Europa League.

Dopo aver eliminato l'Ajax ai sedicesimi, il Getafe trova l'Inter e spera di fare un'altra vittima illustre per rimanere in UEFA Europa League.

• L'Inter partecipa alla UEFA Europa League dopo il terzo posto nel girone di UEFA Champions League dietro Barcellona e Borussia Dortmund. Ai sedicesimi ha superato agevolmente i campioni di Bulgaria del Ludogorets (2-0 t, 2-1 c).

• Il Getafe è arrivato secondo dietro il Basilea nel gruppo C di UEFA Europa League, suggellando la qualificazione ai sedicesimi con un 3-0 casalingo sul Krasnodar. Quindi, ha eliminato l'Ajax (semifinalista in UEFA Champions League 2018/19) con un 3-2 complessivo: a fare la differenza è stato il gol di Jaime Mata all'inizio della gara di ritorno ad Amsterdam (2-0 c, 1-2 t).

Precedenti
• Il Getafe non ha mai affrontato una squadra italiana.

• L'Inter, per contro, ha affrontato molte squadre spagnole e ha fatto meglio in casa (V9 P9 S2) che in trasferta (V3 P2 S15). Tuttavia, la sfida più recente contro una spagnola a San Siro si è conclusa con una sconfitta per 2-1 contro il Barcellona alla sesta giornata di questa Champions League, dopo nove risultati utili interni consecutivi (V3 P6). L'ultima vittoria a San Siro contro una squadra di Liga risale a 10 anni fa, 3-1 sul Barcellona nella semifinale di andata di UEFA Champions League. I nerazzurri avrebbero poi vinto la coppa.

Forma
Internazionale
• Quarta classificata in Serie A nel 2018/19, nella passata stagione l'Inter è uscita dall'Europa contro l'Eintracht Frankfurt agli ottavi di UEFA Europa League dopo il terzo posto nel girone di UEFA Champions League dietro Barcellona e Tottenham Hotspur. Era la prima volta che i nerazzurri non superavano il girone dopo nove partecipazioni in UEFA Champions League.

• La storia si è ripetuta anche in questa stagione con il terzo posto nel girone di UEFA Champions League. Dopo la sconfitta interna per 2-1 contro il Barcellona all'ultima giornata, i nerazzurri hanno chiuso a sette punti, uno in meno della passata edizione.

• La vittoria sul Ludogorets ha portato l'Inter agli ottavi di UEFA Europa League per la quarta volta. Tuttavia, i nerazzurri non li hanno mai superati, cadendo contro il Tottenham nel 2012/13 (dts, 0-3 t, 4-1 c), il Wolfsburg nel 2014/15 (1-3 t, 1-2 c) e l'Eintracht nel 2018/19 (0-0 t, 0-1 c).

• Pur avendo perso a San Siro nelle ultime due partecipazioni agli ottavi, l'Inter ha vinto le altre quattro gare casalinghe a eliminazione diretta di UEFA Europa League. Contando anche le qualificazioni, il bilancio casalingo nella competizione è V11 P4 S4, anche se le vittorie nelle ultime otto partite a Milano sono state solo tre (P3 S2).

Getafe
• Il Getafe è arrivato quinto in campionato nel 2018/19, mancando di poco la  UEFA Champions League, e partecipa alla UEFA Europa League per la seconda volta. Nel 2010/11 è uscito alla fase a gironi con sette punti e il terzo posto dietro Stoccarda e Young Boys.

• L'unica altra partecipazione alle competizioni europee, nel 2007/08, è stata quella di maggior successo. La squadra è arrivata ai quarti di Coppa UEFA, uscendo per i gol in trasferta ai supplementari contro il Bayern Monaco campione di Germania.

• Il Getafe ha raggiunto la fase a eliminazione diretta di una competizione europea per la seconda volta grazie alle doppie vittorie contro Trabzonspor e Krasnodar nel gruppo C. La formazione spagnola è arrivata seconda a una lunghezza dal Basilea, due volte vincitore nello scontro diretto.

• Il 2-1 sul campo del Krasnodar alla seconda giornata ha interrotto una striscia di cinque trasferte senza vittorie in Europa (P3 S2) ed è stato appena il secondo successo esterno nella competizione (P2 S4): l'altro è arrivato in casa del Trabzonspor alla quinta giornata 5 (1-0). In Coppa UEFA 2007/08, il Getafe ha ottenuto ottimi risultati fuori casa, vincendo 2-1 contro Tottenham, Aalborg e Benfica e pareggiando 1-1 contro AEK Athens e Bayern.

Curiosità e incroci 
• Prima di passare all'Inter nel 2019, Diego Godín ha giocato in Spagna per 12 stagioni, di cui tre al Villarreal e nove all'Atlético. In campionato ha affrontato il Getafe 18 volte, vincendo in 13 occasioni (P3 S2) e segnando nella gara vinta 2-0 dall'Atlético nel 2013/14.

• Alexis Sánchez ha giocato nel Barcellona dal 2011 al 2014, segnando quattro gol in cinque partite di Liga contro il Getafe (V3 P1 S1).

• Borja Valero ha giocato nel Real Madrid B, Mallorca e Villarreal ed è arrivato in Italia nel 2012, mentre Cristiano Biraghi ha trascorso la stagione 2015/16 in prestito al Granada.

• Allan Nyom (Udinese 2009–10) e Leandro Chichizola (Spezia 2014–17) del Getafe hanno giocato in Italia.

• Victor Moses (Inter) e Kenedy (Getafe) sono in prestito dal Chelsea, dove erano allenati da Antonio Conte.

• Con l'Italia, Conte ha eliminato la Spagna agli ottavi di UEFA EURO 2016 grazie a un 2-0 allo Stade de France.

• Andando in gol contro il Krasnodar alla sesta giornata, Jorge Molina del Getafe è diventato il quinto marcatore più anziano nella storia della UEFA Europa League (dalla fase a gironi alla finale) a 37 anni e 234 giorni.

• L'Inter è stata battuta 2-0 dalla Juventus domenica sera a Torino, incassando la seconda sconfitta consecutiva in campionato. Ora i Nerazzurri sono staccati di nove punti dai Bianconeri, in tella alla classifica, e di otto dalla Lazio, ma hanno una partita da recuperare.

Allenatori
• Ex centrocampista combattivo e versatile, Conte ha giocato per 13 stagioni alla Juventus e ha vinto molti trofei, tra cui la UEFA Champions League 1995/96. Inoltre, ha allenato i bianconeri dal 2012 al 2014, vincendo tre scudetti. Quindi, ha allenato la nazionale italiana per due anni, arrivando ai quarti di UEFA EURO 2016, ed è stato successivamente ingaggiato dal Chelsea, vincendo Premier League e FA Cup prima di essere sostituito da Maurizio Sarri. Dopo un anno sabbatico, è stato scelto come allenatore dell'Inter a maggio 2019.

• Allenatore con una grande esperienza nelle serie minori spagnole, José 'Pepe' Bordalás è salito alla ribalta nelle ultime stagioni, conquistando due promozioni consecutive in Primera División con l'Alavés e il Getafe, dove è approdato a settembre 2016. Nelle prime due stagioni ha centrato rispettivamente l'ottavo e il quinto posto in Liga, qualificandosi per la fase a gironi di UEFA Europa League 2019/20. La sua squadra mancava dall'Europa dal 2010/11.

In alto