Eriksen e Lukaku firmano il colpo Inter

I gol di Eriksen e Lukaku (rigore in pieno recupero) regalano ai Nerazzurri il successo in casa del Ludogorets nell'andata dei sedicesimi.

Il primo gol di Christian Eriksen con la maglia dell’Inter e il rigore di Romelu Lukaku in pieno recupero regalano ai Nerazzurri il successo per 2-0 in casa del Ludogorets nella gara di andata dei sedicesimi di finale di UEFA Europa League.

Antonio Conte lascia inizialmente a riposo Romelu Lukaku e schiera Alexis Sánchez in attacco con Lautaro Martínez. Rotazioni anche in difesa dove trovano spazio Danilo D'Ambrosio, Diego Godín e Andrea Ranocchia mentre a centrocampo parte dall’inizio il fiore all’occhiello del mercato di gennaio Eriksen.

L’Inter crea i maggiori pericoli sfruttando gli esterni: in apertura Cristiano Biraghi non trova il tempo per la battuta sul bel cross di Victor Moses dalla destra. Al 25’ l’azione si ripete, Biraghi questa volta batte bene al volo ma trova la buona risposta di Iliev.

Il portiere della squadra bulgara è poi sveglio a uscire sui piedi di Eriksen dopo un controllo a seguire in area del centrocampista danese. Nel finale di prima frazione, cala un po’ il ritmo e ne approfittano i palleggiatori del Ludogorets, senza però creare grossi pericoli per la porta di Daniele Padelli.

L’Inter riparte forte dopo l’intervallo. I pericoli arrivano quasi sempre da destra dove spinge Moses. Sánchez ci prova di tacco sul cross basso dell’esterno nigeriano. La deviazione di un difensore bulgaro manda il pallone a sbattere sul palo.

Poco dopo l’ora di gioca ci prova al volo Eriksen ma Iliev si oppone alla grande pur vedendo sbucare il pallone all’ultimo secondo. L’Inter spinge con più decisione: Conte getta nella mischia Lukaku richiamando in panchina Lautaro Martínez.

Il centravanti belga è subito decisivo con l’assist che porta al primo gol con la maglia dell’Inter per Eriksen. L’azione corale dell’Inter è bellissima, così come la conclusione finale di destro del danese che non lascia scampo a Iliev.

Eriksen va subito vicinissimo al raddoppio ma questa volta la sua gran conclusione di sinistro manda il pallone a stamparsi sul legno. Conte mette dentro Nicolò Barella e Ashely Young. Il Ludogorets prova a reagire, ma l’Inter controlla senza troppi patemi e in pieno recupero raddoppia su calcio di rigore con Lukaku.

In alto