Roma, pari e qualificazione ai sedicesimi

Due volte avanti contro il Wolfsberger, grazie al rigore di Perotti e al gol di Džeko, i Giallorossi non vanno oltre il 2-2, ma approdano ai sedicesimi come secondi del Gruppo J alle spalle dell'İstanbul Başakşehir.

Highlights: Roma 2-2 Wolfsberg

La Roma vola ai sedicesimi di UEFA Europa League. Due volte in vantaggio contro il Wolfsberger, i Giallorossi pareggiano 2-2 e si qualificano come secondi del Gruppo J, alle spalle dell’İstanbul Başakşehir: alla squadra di Paulo Fonseca non bastano i gol di Diego Perotti su rigore e di Edin Džeko per centrare il primo posto nel girone.

La Roma parte forte e dopo pochi minuti è già in vantaggio. Džeko anticipa in area il portiere avversario Alexander Kofler, che atterra l’ex attaccante del Manchester City: è rigore, che Perotti trasforma con la consueta freddezza. Gli austriaci rispondono con un sinistro da fuori area di Michael Liendl, su cui Antonio Mirante si rifugia in angolo.

Al 10’ la squadra di Mohamed Sahli pareggia. Sul cross basso dell’ivoriano Anderson Niangbo, Florenzi - nel tentativo di anticipare Shon Weissman - mette alle spalle del suo portiere. Nove minuti, però, e la squadra di Fonseca torna in vantaggio.

Amadou Diawara serve con un pallone geniale Perotti, che a sua volta serve un perfetto assist a Džeko: da due passi, il bosniaco non può sbagliare. Al Wolfsberger viene annullato un gol di Weissman per fuorigioco, si va all’intervallo con i Giallorossi in vantaggio di misura.

Nella ripresa Mirante si fa male dopo una parata plastica su Niangbo ed è costretto a chiedere il cambio: al suo posto, entra Pau López. Il portiere spagnolo deve subito raccogliere il pallone in fondo al sacco, perché l’israeliano Weissman anticipa secco Federico Fazio e di testa realizza il 2-2.

Ci prova invano Cengiz Ünder, poi il turco lascia il posto a Lorenzo Pellegrini mentre Nicolò Zaniolo sostituisce Perotti. Proprio sul cross dell’azzurro Henrikh Mkhitaryan non riesce a inquadrare lo specchio della porta, poi ci prova Fazio con una bella percussione su cui è attento Kofler.

L’ultima chance capita a Džeko in pieno recupero, ma il portiere ospite ha un riflesso eccezionale e salva la sua porta. Finisce 2-2, la Roma di Fonseca sorride a metà.

In alto